LICENZIAMENTI DI MASSA DOPO LO SBLOCCO. ARENARE (SINLAI): “TERRIBILE CRONACA DI UNA MORTE ANNUNCIATA”.

Come prevedibile, scaduto il blocco dei licenziamenti per giustificato motivo oggettivo, le multinazionali hanno iniziato a licenziare in modo massivo.

A denunciarlo è, ancora una volta, Valerio Arenare, segretario nazionale del Sinlai: “Purtroppo siamo stati facili profeti di una situazione disastrosa, dato che, soli, avevamo lanciato l’allarme sociale di una situazione che sarebbe stata terribile se fosse intervenuta la scadenza del blocco; e così è stato. Ora ci troviamo dinanzi alla cronaca inesorabile di una morte annunciata, con centinaia e centinaia di licenziamenti arbitrari in tutta Italia, principalmente da parte delle multinazionali, il cui caso più eclatante finora è stato quello della Gkn, che ha mandato a casa oltre 400 operai tramite SMS.
Sapevamo, inoltre, che l’accordo siglato da CGIl CISL UIL e governo non era che una farsa; quello che ci aspettiamo è che decine di migliaia di famiglie si troveranno presto senza lavoro e sarà il collasso definitivo dell’economia nazionale”.


Gen.le Lettore.

Dall'inizio della emergenza Sanitaria derivata dalla epidemia Covid-19 i giornalisti di brindisilibera.it lavorano senza sosta per dare una informazione precisa e affidabile, ma in questo momento siamo in difficoltà anche noi. Brindisilibera.it è una testata stampa online appartenente alla Associazione Culturale Flashback e si è sempre sostenuta con i grossi sacrifici personali da Giornalisti Freeland, non percedendo provvidenze, contributi, agevolazioni qualsiasi pubbliche o sponsorizzazioni lasciando libera la informazione da qualsiasi influenza commerciale.Ma in questo periodo di emergenza con la situazione che si è venuta a creare le condizioni economiche della associazione non permettono più ancora per lungo tempo di proseguire nella attività. Se sei soddisfatto della nostra conduzione della testata stampa ti chiediamo un aiuto volontario per sostenere le minime spese a cui comunque dobbiamo dar fronte attraverso un gesto simbolico con una donazione..

Ti ringraziamo per l'attenzione.