BRINDISI.Mercoledì scorso, presso il Terrazzo dell’ex Convento Scuole Pie a Brindisi, presentazione del libro di Simonetta Corrado “ Nuvole di passaggio – trilogia Presente “.

Grande  e significativa  sinergia ( culturale  e non solo) tra  le  Associazioni     LE ANTICHE  STRADE   e  IL CURRO .

Simonetta Corrado

Un    “ viaggio  pieno di emozioni, esperienze, riflessioni, conoscenze “, da condividere  poi  con la gente, parenti, amici, chi ti vuol bene, la comunità  a cui ( in un periodo così delicato, per la pandemia e non solo), in un certo   senso, bisogna mandare  un messaggio di speranza.  Questo    il  percorso  avviato   da una bella risorsa  umana della città di Brindisi  e il territorio  , Simonetta Corrado, che, nonostante  vivi da diverso tempo a Verona,  non ha mai     rotto “ il cordone ombelicale”  con la propria città, le proprie origini e tradizioni, la propria storia,  “ forza  propulsiva”  per raccontare, raccontarsi  .

Tutto  questo, attraverso i suoi libri, le sue opere, che sono state presentate mercoledì  scorso  presso  il  Terrazzo   dell’ ex  Convento  Scuole  Pie   a  Brindisi,  sede  dell’ Accademia degli Erranti, un vero e proprio “ contenitore  culturale,   di idee, progettualità” portato  avanti  , curato dall’  Associazione  LE ANTICHE  STRADE , in  sinergia  con le altre  associazioni, realtà della città e del territorio. 

Sì, “ scenario  ideale,”, appunto   esaltato  dall’ impatto dei racconti e   la  personalità  coinvolgente   di  Simonetta  Corrado  ,  la grande voglia  di fare cultura   da parte  di belle  realtà  come  LE ANTICHE STRADE  e  l’ Associazione  IL CURRO, hanno   accompagnato  e supportato  Simonetta  in una serata  che ha lasciato il segno  .

Un    “ viaggio  pieno di emozioni, esperienze, riflessioni, conoscenze “,  è qui    la  TRILOGIA  IL  PRESENTE,  il libro   “Nuvole  di Passaggio”, momenti  di cultura  e convivialità  condivisi, tra gli altri, con  la  Presidentessa   LE ANTICHE STRADE  Rosy Barretta   e Antonio  Melcore  ,  Anna  Consales (  moderatrice  dell’ iniziativa), Umberto  De  Vitti  e l’ Associazione    IL CURRO , con i  passi più  significativi  declamati  da Rita  Greco.      “ Un    viaggio  in  tre itinerari, tre  incontri  in cui   sfumano   i confini   tra passato  e presente, tra   buono  e cattivo.   La protagonista,  Anita, vorrebbe   esaudire  un desiderio  nei mesi di vita  che le rimangono,  così  decide  di incontrare  tre  amici  di cui ha perso le tracce , quindi  spedisce loro  la stessa lettera, annunciando  che  li andrà  a trovare  “.

In  un certo senso, i libri  di  Simonetta  Corrado sono  un messaggio alla comunità, come  dice l’ autrice,  “   affinchè  non si disperdano  i giusti valori, si mantenga sempre  , con forza  e orgoglio, il senso  della comunanza, della sinergia, dell’ amore verso  le proprie origini”.  Brindisi, emerge sempre   nei racconti, nelle parole  di Simonetta, che  sembra  quasi  “ meravigliarsi anche di se stessa”, mettendo a nudo, se ce ne fosse ancora bisogno,   la propria semplicità ma, al contempo, “ grandezza”  di  donna  piena  di  progetti, idee.  E  aggiunge  Rosy  Barretta  : “ La cultura , anche grazie a questi posti suggestivi,  è un valore aggiunto nel ritrovare se stessi, nella lotta  alla pandemia”.

Simonetta  Corrado, emblema  di   tutto ciò  che le  “ belle persone e risorse umane” possono fare  per una Brindisi  che sta sempre più riscoprendo il valore sociale e comunicativo della cultura, posti “ esilaranti” come il  Terrazzo dell’ ex Convento  Scuole   Pie, patrimoni  storici  da custodire e salvaguardare.  “Viaggiando  scoprirai   territori  incantevoli e tremendi, non segnati  dalle mappe. In   alcuni  ti sentirai  a casa, in altri, sempre straniero  . Questi  luoghi  sono persone .  Siamo mete,   e siamo  il viaggio  “.


Gen.le Lettore.

Dall'inizio della emergenza Sanitaria derivata dalla epidemia Covid-19 i giornalisti di brindisilibera.it lavorano senza sosta per dare una informazione precisa e affidabile, ma in questo momento siamo in difficoltà anche noi. Brindisilibera.it è una testata stampa online appartenente alla Associazione Culturale Flashback e si è sempre sostenuta con i grossi sacrifici personali da Giornalisti Freeland, non percedendo provvidenze, contributi, agevolazioni qualsiasi pubbliche o sponsorizzazioni lasciando libera la informazione da qualsiasi influenza commerciale.Ma in questo periodo di emergenza con la situazione che si è venuta a creare le condizioni economiche della associazione non permettono più ancora per lungo tempo di proseguire nella attività. Se sei soddisfatto della nostra conduzione della testata stampa ti chiediamo un aiuto volontario per sostenere le minime spese a cui comunque dobbiamo dar fronte attraverso un gesto simbolico con una donazione..

Ti ringraziamo per l'attenzione.