CLIMA- ARESTA (M5S) : “DRAMMA NORD EUROPA RENDE PIU’ URGENTE LA RICONVERSIONE ECOLOGICA”

“Le drammatiche immagini che ci giungono dalla Germania e dal Belgio ci stringono il cuore ed invitano la politica a non prendere più sottogamba i cambiamenti climatici.

Chi pensa che i disastri ambientali siano una esagerazione di qualche ecologista si stampi nella memoria quelle immagini. Dobbiamo agire, cambiare il nostro modello di sviluppo, accelerare immediatamente sulla riconversione ecologica della nostra economia e dei nostri territori.
Il Belgio ha chiesto l’attivazione della Protezione Civile Europea e anche i nostri Vigili del fuoco stanno già operando in quel Paese per salvare vite e mettere in sicurezza le città. A tutti i soccorritori va il nostro sostegno, alle popolazioni colpite la nostra solidarietà.” Lo afferma, in una dichiarazione Giovanni Luca Aresta, deputato del M5S.
“Il numero delle vittime è impressionante – prosegue il parlamentare – dobbiamo capire, ora, tutti insieme, che il tempo dell’attesa è terminato e che bisogna intervenire sulla transizione ecologica passando dal consumo delle fonti di energia fossili a quelle rinnovabili. Se la Germania che è un Paese altamente sviluppato si trova in poche ore sotto acqua, bisogna solo immaginare cosa può avvenire in Italia, un Paese molto più fragile sotto il profilo del dissesto idrogeologico.”
“Il Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza che abbiamo da poco approvato – conclude Aresta – è sicuramente un motore di cambiamento nella direzione giusta, ma occorre fare di più. Gli enti locali e i territori devono concorrere pienamente alla riconversione ecologica così come la diffusione delle buone pratiche per ridurre l’impatto antropico sulla natura.”


Gen.le Lettore.

Dall'inizio della emergenza Sanitaria derivata dalla epidemia Covid-19 i giornalisti di brindisilibera.it lavorano senza sosta per dare una informazione precisa e affidabile, ma in questo momento siamo in difficoltà anche noi. Brindisilibera.it è una testata stampa online appartenente alla Associazione Culturale Flashback e si è sempre sostenuta con i grossi sacrifici personali da Giornalisti Freeland, non percedendo provvidenze, contributi, agevolazioni qualsiasi pubbliche o sponsorizzazioni lasciando libera la informazione da qualsiasi influenza commerciale.Ma in questo periodo di emergenza con la situazione che si è venuta a creare le condizioni economiche della associazione non permettono più ancora per lungo tempo di proseguire nella attività. Se sei soddisfatto della nostra conduzione della testata stampa ti chiediamo un aiuto volontario per sostenere le minime spese a cui comunque dobbiamo dar fronte attraverso un gesto simbolico con una donazione..

Ti ringraziamo per l'attenzione.