BRINDISI.Bambina dona i suoi capelli

G. P., 9 anni di Brindisi, oggi ha voluto tagliare i suoi lunghi capelli biondi ed ha deciso di donare una traccia lunga 40 cm all’Associazione Banca dei Capelli (ente no profit) di Acquaviva delle fonti (BA).

Alla domanda “perché vuoi tagliare i capelli? “, la risposta è stata: “A me i capelli crescono… Ma ci sono persone sfortunate a cui non crescono quindi li doniamo”.
L’Associazione Banca dei Capelli promuove un’iniziativa che vuole rappresentare un approccio alle patologie neoplastiche in termini globali comprendendo la cura del paziente nella sua totalità.
E così, attivando la risorsa della solidarietà, attraverso il progetto Banca dei capelli – “Contro il cancro mettici la testa”  mette a disposizione dei pazienti oncologici, che ne facciano richiesta, parrucche organiche e inorganiche.

Noi adulti dovremmo imparare di più dai bambini.


Gen.le Lettore.

Dall'inizio della emergenza Sanitaria derivata dalla epidemia Covid-19 i giornalisti di brindisilibera.it lavorano senza sosta per dare una informazione precisa e affidabile, ma in questo momento siamo in difficoltà anche noi. Brindisilibera.it è una testata stampa online appartenente alla Associazione Culturale Flashback e si è sempre sostenuta con i grossi sacrifici personali da Giornalisti Freeland, non percedendo provvidenze, contributi, agevolazioni qualsiasi pubbliche o sponsorizzazioni lasciando libera la informazione da qualsiasi influenza commerciale.Ma in questo periodo di emergenza con la situazione che si è venuta a creare le condizioni economiche della associazione non permettono più ancora per lungo tempo di proseguire nella attività. Se sei soddisfatto della nostra conduzione della testata stampa ti chiediamo un aiuto volontario per sostenere le minime spese a cui comunque dobbiamo dar fronte attraverso un gesto simbolico con una donazione..

Ti ringraziamo per l'attenzione.