Cellino San Marco in festa per il suo patrono, e in campo per valorizzare le attività commerciali e l’ economia locale.

Le  iniziative  e celebrazioni    organizzate  dall’  Amministrazione  Comunale, tra  venerdì 23, sabato 24 e domenica 25  luglio .

Cellino   San   Marco  in festa per il suo patrono, l’ evangelista  San Marco,  e in campo  per  valorizzare  le attività commerciali e l’ economia  locale.  

Le  iniziative  e celebrazioni    organizzate  dall’  Amministrazione  Comunale tra  venerdì  23,   sabato 24 e domenica 25  luglio ,   un momento molto  importante per la comunità cellinese, in termini di partecipazione, condivisione, sinergia,  quei  valori  a cui vuole  sempre  guardare  l’ amministrazione guidata  dal  Sindaco  Salvatore  De Luca .

Le iniziative  messe in campo, naturalmente, nel rispetto  delle norme  anti contagio. Sabato  24 luglio, alle ore 19.30, in Piazza   Aldo  Moro  solenne  Pontificale   presieduto dal  Parroco   don  Luca; nel corso   della celebrazione  il primo  cittadino  Salvatore  De Luca   consegnerà  le chiavi della città al Santo  Patrono. Inoltre  saranno presenti, in rappresentanza  dell’  “Associazione  Nazionale   delle Città  Marciane “ le  Municipalità   di  Caprarica di  Lecce, Ruffano e Torricella,  con i rispettivi sindaci  e   il segretario   della  Rete  Marciana  Giuseppe   Semeraro ( a dimostrazione   dei significativi   rapporti sinergici e di collaborazione tra l’ amministrazione comunale   e altre realtà    comunali e territoriali).

“  La nostra comunità  , addobbata  dalle luminarie  Fabrizio   di Sandonaci, sarà allietata    da  tre giornate  di festa – ha  dichiarato il  Sindaco    Salvatore  De Luca. Venerdì  23  è prevista  un’ esibizione  musicale  “Suonando  per voi”  da parte dell’ associazione  Make  Music.  Sabato  24   uno spettacolo di cabaret  con  Piero  Ciakky; nella serata  di domenica   25 il complesso  bandistico della Città  di Conversano, con la partecipazione straordinaria  del soprano  Lorella Tafuro  e il tenore  Fabio   Carrieri .  Questo  evento    della nostra tradizione  vuole rappresentare  il segno della speranza e della ripartenza “.

Speranza, ripartenza, legate, tra  l’ altro, alle aspettative e problematiche  dei cittadini, all’ importanza  delle attività commerciali, a  cui    l’ Amministrazione  Comunale  sta dando la  massima attenzione . 

Emblematiche  le dichiarazioni dell’  Assessore  comunale  al  Bilancio   Valentina  Cascione  :  “   E’ il segno della ripartenza, della speranza, del fare e riprogrammare iniziative, attività utili   alla comunità, a consolidare  il senso dell’ appartenenza, il valore delle tradizioni .  Come  amministratori locali, abbiamo praticamente toccato  con mano  le difficoltà  che hanno dovuto affronta tre cittadini   e attività  commerciali  .  Abbiamo fortemente voluto  la festa patronale  perché  vogliamo    che rappresenti una significativa  occasione, anche se in piccolo, per l’ economia  locale   “.


Gen.le Lettore.

Dall'inizio della emergenza Sanitaria derivata dalla epidemia Covid-19 i giornalisti di brindisilibera.it lavorano senza sosta per dare una informazione precisa e affidabile, ma in questo momento siamo in difficoltà anche noi. Brindisilibera.it è una testata stampa online appartenente alla Associazione Culturale Flashback e si è sempre sostenuta con i grossi sacrifici personali da Giornalisti Freeland, non percedendo provvidenze, contributi, agevolazioni qualsiasi pubbliche o sponsorizzazioni lasciando libera la informazione da qualsiasi influenza commerciale.Ma in questo periodo di emergenza con la situazione che si è venuta a creare le condizioni economiche della associazione non permettono più ancora per lungo tempo di proseguire nella attività. Se sei soddisfatto della nostra conduzione della testata stampa ti chiediamo un aiuto volontario per sostenere le minime spese a cui comunque dobbiamo dar fronte attraverso un gesto simbolico con una donazione..

Ti ringraziamo per l'attenzione.