“Gli ingredienti di un amore sano e possibile” Palazzo Granafei – Nervegna (Brindisi)

Venerdì 30 luglio 2021 alle 18.30 presso la Caffetteria di Palazzo Granafei – Nervegna è in programma il primo di una serie di incontri sulle tante sfaccettature legate alla violenza di genere (ingresso libero).

L’appuntamento “Gli ingredienti di un amore sano e possibile” con l’esperta Gabriella Gravili si inserisce nel percorso culturale iniziato la scorsa settimana con l’inaugurazione della mostra “Della Gentilezza e dell’Audacia” a cura di Ilaria Caravaglio e Valeria Gatti.

Le stesse curatrici propongono alla cittadinanza un’attenta riflessione sul tema partendo da un’analisi del momento storico in  corso.

“Mai come ora il problema della violenza domestica si fa sentire – spiegano – non solo non è superato ma, anzi, è alimentato dalla pandemia che, in tutto il mondo, costringe molte donne a stare in casa con uomini che le maltrattano, in spazi che, da rifugi sicuri, si trasformano in prigioni dalle quali fuggire diventa impossibile. Di violenza di genere non si deve parlare solo a novembre, non possiamo più permettercelo. Il lavoro di sensibilizzazione su un tema ancora troppo attuale deve essere costante e rivolto a tutti, uomini e donne, adulti e bambini con l’obiettivo comune di agire sugli aspetti culturali ancora troppo radicati nella società”.

Anche per questo motivo sono importanti veicoli potenti come l’arte e la formazione, mezzi di comunicazione che arrivano dritti all’obiettivo.

L’incontro di venerdì è a cura di Gabriella Gravili. Formatrice e Coach per lo sviluppo del potenziale umano dal 2000, terapista di coppia e per l’individuo dal 2008, dal 2010 è counselor sessuologico, esperta di cyber bullismo. Dal 2013 è nella rete LARA contro la violenza.


Gen.le Lettore.

Dall'inizio della emergenza Sanitaria derivata dalla epidemia Covid-19 i giornalisti di brindisilibera.it lavorano senza sosta per dare una informazione precisa e affidabile, ma in questo momento siamo in difficoltà anche noi. Brindisilibera.it è una testata stampa online appartenente alla Associazione Culturale Flashback e si è sempre sostenuta con i grossi sacrifici personali da Giornalisti Freeland, non percedendo provvidenze, contributi, agevolazioni qualsiasi pubbliche o sponsorizzazioni lasciando libera la informazione da qualsiasi influenza commerciale.Ma in questo periodo di emergenza con la situazione che si è venuta a creare le condizioni economiche della associazione non permettono più ancora per lungo tempo di proseguire nella attività. Se sei soddisfatto della nostra conduzione della testata stampa ti chiediamo un aiuto volontario per sostenere le minime spese a cui comunque dobbiamo dar fronte attraverso un gesto simbolico con una donazione..

Ti ringraziamo per l'attenzione.