AFFRANCAMENTO TICKET, ZULLO (FDI): EMILIANO VUOLE BOICOTTARE LA LEGGE PER BOICOTTARE FRATELLI D’ITALIA?

“Apprendiamo dalla stampa che il Ministero (non meglio identificato fra quello alla Salute e quello all’Economia) sarebbe contrario alla legge regionale, approvata all’unanimità martedì scorso (27 luglio) su proposta di Fratelli d’Italia, che prevede un affrancamento per i cittadini per i ticket delle visite mediche non disdettate e le prestazioni di Pronto Soccorso non seguite da ricovero fruite entro il 31/12/2016.  

Davvero singolare che in due giorni i tecnici del ministero abbiano non solo ricevuto la legge, ma l’abbiano esaminata e bocciata – guarda caso – con le precise e identiche motivazioni con le quali i tecnici della Regione volevano fosse bocciata dal Consiglio Regionale.

“La sensazione evidente è che al presidente Emiliano e ai suoi tecnici dà fastidio l’attivismo legislativo di Fratelli d’Italia capace di interpretare i bisogni della gente e che anche dall’opposizione, la più rigida e ferma nei suoi confronti, non solo porta in Consiglio una proposta di legge – dalla parte dei cittadini, tesi ad alleviare la tassazione dei pugliesi – ma in aula riesce anche a trovare un compromesso con il suo assessore alla Sanità Lopalco e con la maggioranza di centrosinistra e la fa approvare sanando una grande ingiustizia. Emiliano non capisce che cos? il dispetto non lo fa ai consiglieri di Fratelli d’Italia o a tutto il Consiglio regionale (la legge è stata approvata all’unanimità), ma ai cittadini pugliesi già alle prese con un sistema sanitario regionale inefficiente, ma che è pronto a tartassarlo con richieste di pagamento che per altro poco esigibili e controproducenti economicamente per le Asl.

“Fa specie poi che il fantomatico Ministero dica no alla sanatoria pugliese mentre a livello nazionale si stanno stralciando milioni di cartelle esattoriali proprio per venire incontro alle difficoltà economiche post-covid degli italiani.

“Infine, spiace che i pugliesi chiamati a pagare siano definiti dai dirigenti e tecnici della Regione i ‘furbetti’ del Pronto soccorso. Il rispetto dei pugliesi parte anche da questo, non considerarli ‘furbetti’, ma cittadini e nel caso della sanità PAZIENTI… in tutti i sensi, anche nelle lunghe liste di attesa.”


Gen.le Lettore.

Dall'inizio della emergenza Sanitaria derivata dalla epidemia Covid-19 i giornalisti di brindisilibera.it lavorano senza sosta per dare una informazione precisa e affidabile, ma in questo momento siamo in difficoltà anche noi. Brindisilibera.it è una testata stampa online appartenente alla Associazione Culturale Flashback e si è sempre sostenuta con i grossi sacrifici personali da Giornalisti Freeland, non percedendo provvidenze, contributi, agevolazioni qualsiasi pubbliche o sponsorizzazioni lasciando libera la informazione da qualsiasi influenza commerciale.Ma in questo periodo di emergenza con la situazione che si è venuta a creare le condizioni economiche della associazione non permettono più ancora per lungo tempo di proseguire nella attività. Se sei soddisfatto della nostra conduzione della testata stampa ti chiediamo un aiuto volontario per sostenere le minime spese a cui comunque dobbiamo dar fronte attraverso un gesto simbolico con una donazione..

Ti ringraziamo per l'attenzione.