Fasano (Br).“Teatro sotto le Stelle”, il 5 agosto Peppe Barra con “Non c’è niente da ridere”

Continuano gli appuntamenti con la rassegna di prosa “Teatro sotto le stelle” a Fasano, realizzata in collaborazione con il Teatro Pubblico Pugliese, che si sta svolgendo all’aperto al Minareto di Selva. Il 5 agosto alle ore 21 c’è Peppe Barra con “Non c’è niente da ridere” (A.G. Spettacoli e Ente Teatro Cronaca Vesuvioteatro), con Lalla Esposito, di Peppe Barra e Lamberto Lambertini.

Non c’è niente da ridere. Così sembra dire l’Attore al pubblico, dispiaciuto che si sbellichi mentre lui sta recitando una cosa seria. Ecco la chiave di questo spettacolo, dove la scenografia raffigura l’interno di un teatro, dal punto di vista degli attori, uno spettacolo al contrario, con le file dei palchi sul fondo e con le luci della ribalta puntate verso la sala. In questo luogo irreale si avvicendano un Attore e un’Attrice, Peppe Barra e Lalla Esposito, con duetti, monologhi, canzonette, di antico e moderno repertorio, oltre a improvvise incursioni surreali nel repertorio dei classici, con due poltroncine e consunti fondalini dipinti a delineare le situazioni drammatiche. Uno spettacolo di “Varietà” con un finale in Maschera. 

Biglietti e informazioni

Posto unico 15 euro + 2 euro (diritti di prevendita)

I biglietti sono in vendita online su www.Ciaotickets.com e presso TABACCHERIA CINQO | Prevendita Autorizzata Ciaotickets, Via Adami, 27, 72015, Fasano (BR).

La sera degli spettacoli si potranno acquistare i biglietti dalle ore 20 anche presso il botteghino del Minareto.

Per informazioni tel. 366/3397036


Gen.le Lettore.

Dall'inizio della emergenza Sanitaria derivata dalla epidemia Covid-19 i giornalisti di brindisilibera.it lavorano senza sosta per dare una informazione precisa e affidabile, ma in questo momento siamo in difficoltà anche noi. Brindisilibera.it è una testata stampa online appartenente alla Associazione Culturale Flashback e si è sempre sostenuta con i grossi sacrifici personali da Giornalisti Freeland, non percedendo provvidenze, contributi, agevolazioni qualsiasi pubbliche o sponsorizzazioni lasciando libera la informazione da qualsiasi influenza commerciale.Ma in questo periodo di emergenza con la situazione che si è venuta a creare le condizioni economiche della associazione non permettono più ancora per lungo tempo di proseguire nella attività. Se sei soddisfatto della nostra conduzione della testata stampa ti chiediamo un aiuto volontario per sostenere le minime spese a cui comunque dobbiamo dar fronte attraverso un gesto simbolico con una donazione..

Ti ringraziamo per l'attenzione.