Brindisi. Tenta di eludere il controllo dandosi alla fuga alla guida di un’auto rubata. Bloccato, è stato trovato in possesso anche di arnesi da scasso, arrestato.

I Carabinieri della Sezione Radiomobile della Compagnia di Brindisi hanno arrestato in flagranza di reato un 31enne di Latiano per furto aggravato e possesso ingiustificato di chiavi alterate o grimaldelli.

L’uomo, nella giornata di ieri lungo la S.P. 39 località Apani, è stato notato dagli operanti alla guida di un’autovettura Fiat Panda, preceduto a brevissima distanza da un’altra auto. Intuendo che potesse essere una “staffetta” per eludere i controlli di polizia, i militari hanno iniziato a seguire le due auto che, a quel punto, si sono separate iniziando manovre elusive per assicurarsi la fuga. Dopo un breve inseguimento, la pattuglia ha raggiunto la Fiat Panda il cui conducente, abbandonato repentinamente il veicolo, ha proseguito a piedi per le campagne venendo bloccato dopo pochi metri. L’auto, al cui interno era ancora presente lo strumento di effrazione del blocco di accensione, è risultata rubata nel corso mattinata di ieri alla proprietaria della provincia di Latina in vacanza a Ostuni, presso la cui Stazione Carabinieri ha presentato denuncia e che è così rientrata in possesso del proprio mezzo. L’arrestato, al termine delle formalità di rito, è stato tradotto presso la sua abitazione in regime di arresti domiciliari.


Gen.le Lettore.

Dall'inizio della emergenza Sanitaria derivata dalla epidemia Covid-19 i giornalisti di brindisilibera.it lavorano senza sosta per dare una informazione precisa e affidabile, ma in questo momento siamo in difficoltà anche noi. Brindisilibera.it è una testata stampa online appartenente alla Associazione Culturale Flashback e si è sempre sostenuta con i grossi sacrifici personali da Giornalisti Freeland, non percedendo provvidenze, contributi, agevolazioni qualsiasi pubbliche o sponsorizzazioni lasciando libera la informazione da qualsiasi influenza commerciale.Ma in questo periodo di emergenza con la situazione che si è venuta a creare le condizioni economiche della associazione non permettono più ancora per lungo tempo di proseguire nella attività. Se sei soddisfatto della nostra conduzione della testata stampa ti chiediamo un aiuto volontario per sostenere le minime spese a cui comunque dobbiamo dar fronte attraverso un gesto simbolico con una donazione..

Ti ringraziamo per l'attenzione.