Covid, a Fasano i positivi sono 56

Zaccaria: «Dobbiamo continuare a vaccinarci ed essere prudenti»

Sono 56 i casi di Covid nel Comune di Fasano. Lo comunica la Asl nel consueto bollettino settimanale.

Nello specifico, analizzando i numeri degli attualmente positivi, a Fasano i casi sono 23 (pari al 41, 1%) nella fascia di età tra gli 0 e i 18 anni, 31 (pari al 55,4%) tra i 19 e i 64 anni, 1 (pari all’1, 8%) tra i 65 e i 79 anni e 1 (pari all’1.8 %) oltre gli 80 anni.

«I numeri dei positivi devono richiamare la nostra attenzione e la nostra prudenza  – dice il sindaco Francesco Zaccaria –. È importante continuare a rispettare tutte le norme anti Covid e in particolare le regole essenziali: mascherina su naso e bocca nei luoghi al chiuso e in situazioni di possibili assembramenti, distanziamento fisico e igienizzazione frequente delle mani. Ora più che mai è fondamentale vaccinarsi perché i dati dimostrano che i vaccinati sono protetti dalle conseguenze più gravi del Covid e proteggono quanti non hanno potuto ancora sottoporsi o non possono sottoporsi all’inoculazione. Mi appello ancora una volta al senso di responsabilità: non vanifichiamo gli sforzi fatti fino ad oggi soprattutto ora che la campagna di vaccinazione procede spedita. Ricordo a tutti che da venerdì il Green pass sarà obbligatorio in diversi momenti della nostra quotidianità: per sedersi ai tavoli di bar e ristoranti al chiuso, per accedere agli spettacoli (anche all’aperto), a palestre e piscine e altro ancora. Facciamo la nostra parte per evitare il contagio e per continuare a beneficiare degli spazi di normalità ritrovata che abbiamo riconquistato nelle ultime settimane».


Gen.le Lettore.

Dall'inizio della emergenza Sanitaria derivata dalla epidemia Covid-19 i giornalisti di brindisilibera.it lavorano senza sosta per dare una informazione precisa e affidabile, ma in questo momento siamo in difficoltà anche noi. Brindisilibera.it è una testata stampa online appartenente alla Associazione Culturale Flashback e si è sempre sostenuta con i grossi sacrifici personali da Giornalisti Freeland, non percedendo provvidenze, contributi, agevolazioni qualsiasi pubbliche o sponsorizzazioni lasciando libera la informazione da qualsiasi influenza commerciale.Ma in questo periodo di emergenza con la situazione che si è venuta a creare le condizioni economiche della associazione non permettono più ancora per lungo tempo di proseguire nella attività. Se sei soddisfatto della nostra conduzione della testata stampa ti chiediamo un aiuto volontario per sostenere le minime spese a cui comunque dobbiamo dar fronte attraverso un gesto simbolico con una donazione..

Ti ringraziamo per l'attenzione.