BRINDISI.Faber Tribute – Omaggio a Fabrizio De André

Venerdì 6 agosto alle 21 presso Nervegna – Caffè Letterario a Brindisi è in programma un omaggio in musica a Fabrizio De André. 

Carlo ed Enrico Martello, padre e figlio, due chitarre e due voci, con il loro “Faber Tribute”, omaggiano uno dei più grandi poeti di sempre. Con loro sul palco ci sarà la violinista Isabella Benone.

Nel giro di pochi anni il progetto ha preso forma e, partendo dalle piccole associazioni, è sbarcato nei club, nei teatri e nelle piazze pugliesi incassando numerosi consensi. 

I concerti nel tempo hanno visto la collaborazione di moltissimi musicisti di varie estrazioni presentando una scaletta che tocca i momenti più elevati della carriera di De André. Partendo dalla sua discendenza da George Brassens, si passa dalla “Canzone di Marinella” a “Bocca di rosa”, dal “Pescatore” alla “Guerra di Piero”. In generale, lo spettacolo si mette sulle tracce dei maggiori successi di questo immenso cantautore proponendoli in una chiave intima ma coinvolgente, per una serata nella quale la musica “suona bene” con la poesia. 

 

Fabrizio De André è considerato anche uno dei maggiori poeti italiani del Novecento oltre che una figura di riferimento nel panorama musicale italiano, appellato talvolta come “il cantautore degli emarginati” o il “poeta degli sconfitti”. Ha venduto 65 milioni di dischi nella sua carriera guadagnando un posto nella classifica degli artisti italiani di maggior successo. La rivista Rolling Stone Italia, inoltre, ha inserito il suo disco Creuza de mä al quarto posto nella classifica dei migliori album italiani.

 

Nervegna – Caffè Letterario è in via Duomo 20 a Brindisi.

Per info e prenotazioni, nervegnacaffeletterario@gmail.com.


Gen.le Lettore.

Dall'inizio della emergenza Sanitaria derivata dalla epidemia Covid-19 i giornalisti di brindisilibera.it lavorano senza sosta per dare una informazione precisa e affidabile, ma in questo momento siamo in difficoltà anche noi. Brindisilibera.it è una testata stampa online appartenente alla Associazione Culturale Flashback e si è sempre sostenuta con i grossi sacrifici personali da Giornalisti Freeland, non percedendo provvidenze, contributi, agevolazioni qualsiasi pubbliche o sponsorizzazioni lasciando libera la informazione da qualsiasi influenza commerciale.Ma in questo periodo di emergenza con la situazione che si è venuta a creare le condizioni economiche della associazione non permettono più ancora per lungo tempo di proseguire nella attività. Se sei soddisfatto della nostra conduzione della testata stampa ti chiediamo un aiuto volontario per sostenere le minime spese a cui comunque dobbiamo dar fronte attraverso un gesto simbolico con una donazione..

Ti ringraziamo per l'attenzione.