BRINDISI.MERCATO SERALE A S.ELIA – CONFESERCENTI: DECISIONE NON CONCORDATA CON LE ASSOCIAZIONI E ASSOLUTAMENTE DA RIVEDERE

Abbiamo appreso dagli organi di informazione la decisione dell’Amministrazione Comunale di Brindisi di far svolgere un mercato serale nella giornata di domenica 22 agosto nella stessa sede del rione Sant’Elia dove si svolge quello settimanale. Evidentemente l’Assessore alle Attività Produttive del Comune di Brindisi Massimo Vitali ignora che queste decisioni vanno assunte di concerto con le associazioni di categoria del settore-commercio.


Se fossimo stati consultati avremmo spiegato all’Assessore che quella di far svolgere il mercato settimanale nelle ore serali è una scelta discutibile che crea squilibrio nella rete commerciale brindisina, andando a discapito di chi svolge questa attività nei propri punti-vendita.
 E’ evidente che non era e non è sufficiente sentire gli ambulanti ignorando le ragioni delle associazioni dei commercianti, delle associazioni dei consumatori e degli stessi abitanti del rione Sant’Elia.

E che dire, poi, delle evidenti difficoltà a gestire la sicurezza (anche degli stessi commercianti ambulanti)  durante le ore serali in un’area così vasta come quella occupata dal mercato?
Per queste ragioni, chiediamo pubblicamente di essere convocati a Palazzo di Città, nelle more di un annullamento della decisione assunta in data odierna.

Michele Piccirillo – Presidente provinciale Confesercenti Brindisi


Gen.le Lettore.

Dall'inizio della emergenza Sanitaria derivata dalla epidemia Covid-19 i giornalisti di brindisilibera.it lavorano senza sosta per dare una informazione precisa e affidabile, ma in questo momento siamo in difficoltà anche noi. Brindisilibera.it è una testata stampa online appartenente alla Associazione Culturale Flashback e si è sempre sostenuta con i grossi sacrifici personali da Giornalisti Freeland, non percedendo provvidenze, contributi, agevolazioni qualsiasi pubbliche o sponsorizzazioni lasciando libera la informazione da qualsiasi influenza commerciale.Ma in questo periodo di emergenza con la situazione che si è venuta a creare le condizioni economiche della associazione non permettono più ancora per lungo tempo di proseguire nella attività. Se sei soddisfatto della nostra conduzione della testata stampa ti chiediamo un aiuto volontario per sostenere le minime spese a cui comunque dobbiamo dar fronte attraverso un gesto simbolico con una donazione..

Ti ringraziamo per l'attenzione.