BRINDISI.Nuova vita per la Camassa: ammesso al finanziamento di 3 milioni il progetto per un asilo nido

Il Comune di Brindisi è assegnatario del finanziamento di 3 milioni di euro per la realizzazione di un nuovo asilo nido al quartiere Commenda, in via Sicilia, dove si trova l’ex scuola Camassa.

Il progetto approvato è stato presentato dall’Ufficio Lavori pubblici all’Avviso rivolto ai Comuni per l’accesso ai primi 700 milioni del Fondo asili nido e scuole dell’infanzia, per interventi relativi ad opere pubbliche di messa in sicurezza, ristrutturazione, riqualificazione o costruzione di edifici di proprietà dei comuni destinati a nidi, scuole dell’infanzia e centri polifunzionali per i servizi alle famiglie.

“Questo nuovo finanziamento consentirà di dare nuova vita alla Camassa, riqualificando anche il quartiere Commenda con un asilo nido – dichiara il sindaco Riccardo Rossi -. La rigenerazione urbana con il recupero di edifici in disuso, incrementando servizi educativi e sociali, è uno dei principali obiettivi che ci siamo posti e i risultati confermano la bontà di questa scelta”.

“È un risultato importante per la nostra città – dichiara la vice sindaco e assessore ai Lavori pubblici, Elena Tiziana Brigante -, per il quale ringrazio i tecnici del mio ufficio. Offrire maggiori servizi alla prima infanzia è il presupposto di una società forte e lo facciamo in un quartiere popoloso che ha bisogno di interventi di rigenerazione”.

 


Gen.le Lettore.

Dall'inizio della emergenza Sanitaria derivata dalla epidemia Covid-19 i giornalisti di brindisilibera.it lavorano senza sosta per dare una informazione precisa e affidabile, ma in questo momento siamo in difficoltà anche noi. Brindisilibera.it è una testata stampa online appartenente alla Associazione Culturale Flashback e si è sempre sostenuta con i grossi sacrifici personali da Giornalisti Freeland, non percedendo provvidenze, contributi, agevolazioni qualsiasi pubbliche o sponsorizzazioni lasciando libera la informazione da qualsiasi influenza commerciale.Ma in questo periodo di emergenza con la situazione che si è venuta a creare le condizioni economiche della associazione non permettono più ancora per lungo tempo di proseguire nella attività. Se sei soddisfatto della nostra conduzione della testata stampa ti chiediamo un aiuto volontario per sostenere le minime spese a cui comunque dobbiamo dar fronte attraverso un gesto simbolico con una donazione..

Ti ringraziamo per l'attenzione.