Carovigno. Denunciate 4 persone per concorso nella coltivazione di canapa indiana.

A conclusione dell’indagine scaturita dall’arresto in flagranza di reato di una 42enne di Carovigno operato il 27 luglio scorso per detenzione ai fini di spaccio di 866 grammi di marijuana, i Carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia di San Vito dei Normanni hanno denunciato in stato di libertà, con richiesta di misura cautelare, per concorso nella coltivazione di canapa indiana: la citata 42enne, un’altra 42enne e due 24enni, tutti di Carovigno.

L’analisi dei dati digitali estrapolati dai telefoni cellulari degli indagati ha svelato l’esistenza di un’organizzazione in possesso di specifica attrezzatura impiegata per la coltivazione indoor di diversi esemplari di canapa indiana e per la produzione di ingenti quantitativi di marijuana.


Gen.le Lettore.

Dall'inizio della emergenza Sanitaria derivata dalla epidemia Covid-19 i giornalisti di brindisilibera.it lavorano senza sosta per dare una informazione precisa e affidabile, ma in questo momento siamo in difficoltà anche noi. Brindisilibera.it è una testata stampa online appartenente alla Associazione Culturale Flashback e si è sempre sostenuta con i grossi sacrifici personali da Giornalisti Freeland, non percedendo provvidenze, contributi, agevolazioni qualsiasi pubbliche o sponsorizzazioni lasciando libera la informazione da qualsiasi influenza commerciale.Ma in questo periodo di emergenza con la situazione che si è venuta a creare le condizioni economiche della associazione non permettono più ancora per lungo tempo di proseguire nella attività. Se sei soddisfatto della nostra conduzione della testata stampa ti chiediamo un aiuto volontario per sostenere le minime spese a cui comunque dobbiamo dar fronte attraverso un gesto simbolico con una donazione..

Ti ringraziamo per l'attenzione.