Azzarito (Onmic):Manto stradale sconnesso per mancanza di sanpietrini entrata di Via Porta Lecce (Bastione di Levante).Lettera al sindaco

Al Sindaco di Brindisi

Ing. Riccardo ROSSI

BRINDISI

email:  segretriasindaco@comune.brindisi.it

All’ Assessore ai Lavori Pubblici

BRINDISI

email: tiziana.brigante@comune.brindisi.it

OGGETTO: Manto stradale sconnesso per mancanza di sanpietrini entrata di Via Porta Lecce (Bastione di Levante).

Continuano a pervenire segnalazioni di cittadini a riguardo di alcune strade della nostra città in particolare all’entrata di Via Porta Lecce dove, apparirebbe strano che il Sindaco non si sia accorto della impercorribilità della suddetta strada tutta divelta e piena di sanpietrini mancanti sparsi lungo la strada oggetto di pericolosità per i pedoni, persone con disabilità, cittadini anziani un po’ tutti insomma. Inoltre si evidenziano profondi avvallamenti con cedimento del piano strada causando bagni ai pedoni durante le piogge per il passaggio di auto e BUS.

Inoltre le auto che transitano prendono, anche se di striscio, le pietre che schizzano via sino ad arrivare sul marciapiede dove ci sono in transito i passanti e che dire dei disabili con carrozzina che possono fare solo il tratto marciapiede, finito il quale devono scendere sul manto stradale e continuare percorrendo tutta l’arcata di Porta Lecce con il suo manto sconnesso sino a rientrare sul proseguimento del marciapiede.

C’è da dire anche di riservare la bellezza del tratto monumentale che delimita Porta Lecce (Bastione di Levante) dove si nota la crescita incontrollata di verde selvatico sul quel monumento che racconta secoli di storia della nostra città.

Il Comune di Brindisi ha approvato, nel primo semestre del 2020, il progetto esecutivo per i lavori di manutenzione straordinaria delle strade urbane sia in centro che in periferia, per un importo complessivo pari a 600 mila euro.

La somma era stata stanziata dall’amministrazione nell’ambito della programmazione triennale dei lavori pubblici per gli anni 2019-2021, allo scopo di mantenere livelli accettabili di servizio e di sicurezza per gli utenti.

L’ufficio tecnico, in primis, ha effettuato sopralluogo sulle strade che sarebbero state interessate dal Giro d’Italia, in occasione della tappa Brindisi-Castrovillari, prevista per il 16 maggio 2020. In quella circostanza non ha ritenuto opportuno evidenziare il decadimento stradale dell’entrata di Porta Lecce.

Tutto ciò non credo che sia un buon bigliettino da visita per chi entra in città dall’unica strada che porta al centro. Spero che quanto prima quest’anomalia venga risolta anche perché da diversi anni stiamo in queste condizioni cercando di tamponare con il bitume di qua e di là. Sarebbe ora che si finisca questa storia e che si prendessero dei provvedimenti seri al più presto. Molti turisti hanno notato ciò e non sarebbe bello che queste piccole anomalie facessero il giro del mondo. BRINDISI È UNA BELLISSIMA CITTÀ E TALE DEVE ESSERE CONSIDERATA IN TUTTO IL MONDO DAI TURISTI CHE LA VENGONO A VISITARE. MAI COME STA’ ACCADENDO QUEST’ANNO.

Certo di un Vostro intervento urgente si porgono cordiali saluti.

Brindisi, 11/08/2021

IL VICE PRESIDENTE REGIONALE

ONMIC

ACHILLE AZZARITO

F.TO AZZARITO


Gen.le Lettore.

Dall'inizio della emergenza Sanitaria derivata dalla epidemia Covid-19 i giornalisti di brindisilibera.it lavorano senza sosta per dare una informazione precisa e affidabile, ma in questo momento siamo in difficoltà anche noi. Brindisilibera.it è una testata stampa online appartenente alla Associazione Culturale Flashback e si è sempre sostenuta con i grossi sacrifici personali da Giornalisti Freeland, non percedendo provvidenze, contributi, agevolazioni qualsiasi pubbliche o sponsorizzazioni lasciando libera la informazione da qualsiasi influenza commerciale.Ma in questo periodo di emergenza con la situazione che si è venuta a creare le condizioni economiche della associazione non permettono più ancora per lungo tempo di proseguire nella attività. Se sei soddisfatto della nostra conduzione della testata stampa ti chiediamo un aiuto volontario per sostenere le minime spese a cui comunque dobbiamo dar fronte attraverso un gesto simbolico con una donazione..

Ti ringraziamo per l'attenzione.