A Latiano il tributo alle leggende del Ciclismo. Il 19 agosto serata dedicata ai grandi campioni della due ruote e un omaggio al compianto Romeo Tepore decano del ciclismo brindisino

Nel corso di quello che si può indubbiamente definire come un anno di grazia per lo sport italiano, la Taberna Libraria di Latiano propone un appuntamento interamente dedicato al ciclismo, una tra le discipline agonistiche piú popolari e amate nello stivale.


Una serata incentrata sul grande ciclismo quindi, grazie ai preziosi spunti riportati nel libro “Le leggende del Ciclismo. Da Gerbi a Pantani, tante grandi storie su due ruote” di Beppe Conti (Edizioni Diarkos) nel segno di chi, in sella alla sua bicicletta, ha scritto alcune tra le pagine più belle della storia sportiva italiana e di quanti sul solco tracciato dai grandi campioni continuano a riempire, a suon di trionfi, i fogli del tempo.Giovedí 19 agosto 2021 a partire dalle ore 20:30 presso l’Atrio di Palazzo Imperiali, a Latiano, andrá in scena “Le leggende del Ciclismo. Serata dedicata ai grandi nomi del ciclismo italiano”, un evento organizzato dal contenitore culturale di Via Torre in collaborazione con De Vivo Home Design e Unibed, fortemente voluto dal Sindaco Cosimo Maiorano che ha concesso il patrocinio dell’Amministrazione Comunale e supportato dal Consigliere Comunale con delega allo sport Giovanni Bruno.

Nel corso della serata, che sarà condotta dal giornalista brindisino Nico Lorusso, oltre ad essere ripercorsi i momenti piú significativi della storia del ciclismo e di quei campioni che sono rimasti indimenticati nel corso dei decenni, sará ricordata la storica figura del compianto Romeo Tepore, decano del ciclismo brindisino, il più esperto della materia in Puglia, impegnato per oltre 60 anni come esponente della FCI – Federazione Ciclistica Italiana per la provincia di Brindisi. L’omaggio al compianto organizzatore, tra le altre iniziative, dello storico raduno cicloturistico “Brindisi in bicicletta”, sarà l’occasione per ripercorrere lo sviluppo del ciclismo amatoriale, dilettantistico e professionistico sul territorio del Capoluogo Adriatico, con un  importante intervento di Dario Marsella Presidente della Asd Adventure Bike di Latiano, associazione che promuove l’iniziativa con gli organizzatori e sarà presente con una forte delegazione. Al dibattito sportivo saranno alternati brani selezionati dal panorama musicale nazionale proposti dalla band della Taberna Libraria composta da Ludovica Legrottaglie (voce), Jacopo Camassa (basso), Andrea Pagliara (tastiera), Nicolò Legrottaglie (batteria), Vincenzo Madaghiele (chitarra).

L’invito è quindi aperto a tutti gli interessati a partecipare a questo intenso momento di narrazione e confronto sul tema del ciclismo che ha segnato un’epoca, la riscoperta di quel fascino eterno dello sport delle due ruote che si snoda attraverso le storie dei protagonisti più rappresentativi, fitte di aneddoti, ricordi e rivalità; uno sguardo importante a quella splendida carovana del ciclismo professionistico che da sempre colora le strade. Un evento appositamente ideato per respirare l’aria delle grandi corse a tappe che promette spettacolo.

GinoBartali-Romeo Tepore

I posti, rigorosamente gratuiti ed organizzati per garantire la sicurezza in base alla normativa legata al contenimento della diffusione del Covid-19, sono prenotabili con obbligo di presentazione del Green Pass (sino ad esaurimento) telefonando esclusivamente  ai numeri 338/43.08.881 e 349/71.85.690.

In allegato, oltre al comunicato stampa la locandina completa dell’iniziativa, la locandina short, la copertina del libro da cui prende spunto la serata e la foto di Romeo Teport al fianco del grane campione Gino Bartali.


Gen.le Lettore.

Dall'inizio della emergenza Sanitaria derivata dalla epidemia Covid-19 i giornalisti di brindisilibera.it lavorano senza sosta per dare una informazione precisa e affidabile, ma in questo momento siamo in difficoltà anche noi. Brindisilibera.it è una testata stampa online appartenente alla Associazione Culturale Flashback e si è sempre sostenuta con i grossi sacrifici personali da Giornalisti Freeland, non percedendo provvidenze, contributi, agevolazioni qualsiasi pubbliche o sponsorizzazioni lasciando libera la informazione da qualsiasi influenza commerciale.Ma in questo periodo di emergenza con la situazione che si è venuta a creare le condizioni economiche della associazione non permettono più ancora per lungo tempo di proseguire nella attività. Se sei soddisfatto della nostra conduzione della testata stampa ti chiediamo un aiuto volontario per sostenere le minime spese a cui comunque dobbiamo dar fronte attraverso un gesto simbolico con una donazione..

Ti ringraziamo per l'attenzione.