Campagna vaccinale anti Covid, il report sulle dosi somministrate al 19 agosto 2021

Prosegue a pieno ritmo l’attività della Guardia Costiera di Brindisi. Il personale della Sezione di Polizia Marittima della Capitaneria di Porto – Guardia Costiera di Brindisi, ha operato numerosi controlli presso le strutture balneari del litorale di competenza del Comune di Carovigno e Fasano.

Nel corso dei controlli, due strutture balneari presenti lungo il tratto compreso tra Savelletri e Torre Canne ed una presente a Specchiolla, sono state sanzionate amministrativamente per  la violazione dell’Ordinanza riguardante la “Sicurezza Balneare” della Capitaneria di Porto di Brindisi, per un’ammontare  di 3.096,00 Euro. 

Le violazioni riguardavano in particolare la sicurezza della balneazione in quanto gli assistenti bagnanti, non erano presenti in postazione così come le norme impongono, ma venivano utilizzati in altre mansioni, nonostante la presenza di numerosi bagnanti all’interno delle strutture balneari in concessione.

L’attività si inserisce nel contesto dell’operazione “Mare Sicuro 2021” in atto, che vede impegnati le donne e gli uomini della Guardia Costiera in mare ed a terra su tutto l’ambito di competenza della Capitaneria di Porto di Brindisi. L’attenzione dei militari è concentrata sul rispetto delle norme in materia di sicurezza e salvaguardia della vita umana in mare oltre che della libera fruizione del mare e delle spiagge. 

Per informazioni il personale della Capitaneria di porto – Guardia Costiera di Brindisi è sempre disponibile al numero 0831521022 e mail cp.brindisi@mit.gov.it, mentre permane attivo 24 ore su 24, 7 giorni su 7 il numero blu 1530 da utilizzarsi esclusivamente per segnalare eventuali emergenze in mare.


Gen.le Lettore.

Dall'inizio della emergenza Sanitaria derivata dalla epidemia Covid-19 i giornalisti di brindisilibera.it lavorano senza sosta per dare una informazione precisa e affidabile, ma in questo momento siamo in difficoltà anche noi. Brindisilibera.it è una testata stampa online appartenente alla Associazione Culturale Flashback e si è sempre sostenuta con i grossi sacrifici personali da Giornalisti Freeland, non percedendo provvidenze, contributi, agevolazioni qualsiasi pubbliche o sponsorizzazioni lasciando libera la informazione da qualsiasi influenza commerciale.Ma in questo periodo di emergenza con la situazione che si è venuta a creare le condizioni economiche della associazione non permettono più ancora per lungo tempo di proseguire nella attività. Se sei soddisfatto della nostra conduzione della testata stampa ti chiediamo un aiuto volontario per sostenere le minime spese a cui comunque dobbiamo dar fronte attraverso un gesto simbolico con una donazione..

Ti ringraziamo per l'attenzione.