BRINDISI.L’emergenza non va in vacanza, l’Avis rimane anche quest’anno “aperta per ferie”

Con il 90% circa del fabbisogno ematico garantito all’apparato provinciale, l’Avis Provinciale di Brindisi è da sempre “il maggiore azionista” dell’intero sistema trasfusionale locale e, anche per questo, deve difendere la sua tradizione, la sua storia e tutti i sacrifici che i donatori e i volontari fanno durante tutto l’anno, tutti gli anni.

Siamo fortunati poiché gli avisini hanno dimostrato anche in questi mesi di pandemia di fare delle solidarietà e dell’impegno l’asse portante del proprio vivere quotidiano ma sappiamo che certi valori vanno coltivati e curati per scongiurare il rischio di disperdere il patrimonio di virtù di cui tanto siamo orgogliosi. Non ci stancheremo mai di premere sui tasti che ormai abbiamo consumato ma che rappresentano la spina dorsale del nostro impegno: ci sono centinaia di persone in provincia di Brindisi che hanno bisogno di trasfusioni periodiche per vivere una vita piena e per le quali una sacca rappresenta la vita stessa, c’è chi ha bisogno del sangue per affrontare un intervento che altrimenti non potrebbe affrontare; ci sono quelli che ne hanno bisogno improvvisamente e urgentemente, pena la loro stessa vita. L’estate, le vacanze, le ferie non possono essere la foglia di fico dietro la quale nascondere la voglia di disimpegno e spensieratezza, pur sacrosante: il bisogno, come sappiamo bene, non guarda il calendario e siamo chiamati a non voltare le spalle a chi soffre anche ora. Donare , in fondo, è un po’ come lo sport, in alcuni casi faticoso da praticare ma capace di regalare sensazioni uniche: in questa disciplina, poi, partecipare significa aver già vinto. Donando il meritato riposo avrà un gusto più rotondo e pieno poiché mentre ci si rilassa o ci si diverte si ha la consapevolezza di aver contribuito a salvare nel concreto delle vite, producendo il minimo sforzo. Sentiamoci responsabili dell’emergenza  e diamo il nostro contributo: l’Avis, anche quest’anno come tutti gli anni passati e a venire, d’estate è “aperta per ferie” e garantisce un ampio calendario di donazioni itineranti nei paesi della provincia per permettere a tutti di fare il proprio. I prossimi appuntamenti sono: oggi sabato 21 agosto a Cellino San Marco, di sera; domenica 22 agosto a Oria, di mattina e a Carovigno, di sera; giovedì 26 agosto a Latiano, di sera; venerdì 27 agosto a Ostuni di mattina, a San Vito Dei Normanni, di sera e a Mesagne sempre di sera; sabato 28 agosto a Villa Castelli, di sera; domenica 29 agosto a Ceglie Messapica, di sera. Si ricorda che gli orari delle raccolte sono la mattina dalle 08,00 alle 12,00  e la sera dalle ore 17,00 alle ore 21,00. Ti aspettiamo. In ogni goccia c’è una storia: aiutaci a continuare a scrivere, a raccontare, a salvare la Vita.

      Sergio ZEZZA

  Presidente Avis Provinciale Brindisi


Gen.le Lettore.

Dall'inizio della emergenza Sanitaria derivata dalla epidemia Covid-19 i giornalisti di brindisilibera.it lavorano senza sosta per dare una informazione precisa e affidabile, ma in questo momento siamo in difficoltà anche noi. Brindisilibera.it è una testata stampa online appartenente alla Associazione Culturale Flashback e si è sempre sostenuta con i grossi sacrifici personali da Giornalisti Freeland, non percedendo provvidenze, contributi, agevolazioni qualsiasi pubbliche o sponsorizzazioni lasciando libera la informazione da qualsiasi influenza commerciale.Ma in questo periodo di emergenza con la situazione che si è venuta a creare le condizioni economiche della associazione non permettono più ancora per lungo tempo di proseguire nella attività. Se sei soddisfatto della nostra conduzione della testata stampa ti chiediamo un aiuto volontario per sostenere le minime spese a cui comunque dobbiamo dar fronte attraverso un gesto simbolico con una donazione..

Ti ringraziamo per l'attenzione.