Fasano (Br).Il Teatro di Emergency al Minareto della Selva di Fasano con il Festival “Tempeste”

Lunedì 23 agosto alle ore 21 lo spettacolo a ingresso libero “C’era una volta la guerra”. Serata dedicata al fondatore di Emergency Gino Strada. 

 Continuano gli appuntamenti del festival “Tempeste – Immagini suoni e racconti dal Mediterraneo” promosso dal Comune di Fasano in collaborazione con partner attivi nel mondo del volontariato e della promozione della pace.

Lunedì 23 agosto alle ore 21 il Minareto della Selva di Fasano accoglierà lo spettacolo del “Teatro di Emergency” intitolato “C’era una volta guerra”. Atto unico con Mario Spallino, regia di Patrizia Pasqui e musiche di Guido Tongiorgi.

Uno spettacolo teatrale composto da fatti, personaggi, riflessioni, dialoghi e canzoni per ripercorrere la storia di questi ultimi decenni e mostrarci che la guerra non è inevitabile. Sulla scena prenderanno vita le storia di persone che negli anni si sono opposte al meccanismo della guerra, come ad esempio il comandante sovietico Vasilij Archipov che, nel 1962, si oppose al lancio del siluro nucleare nonostante il suo sottomarino fosse attaccato dagli statunitensi, scongiurando così una guerra nucleare. 

 

La serata sarà dedicata a Gino Strada, medico e fondatore della ong “Emergency” scomparso lo scorso 13 agosto.  

L’evento sarà ad ingresso libero con posti limitati (non prenotabili) e si potrà accedere solo con certificazione verde (green pass) in ottemperanza alle recenti normative anti-covid. 

 

Promo dello spettacolo “C’era una volta la guerra”

https://www.youtube.com/watch?v=psK8NJ9Tt44&t=90s

 

Info sulla compagnia teatrale

La compagnia teatrale “Il teatro di Emergency” nasce nel 2000 con l’obiettivo di informare e far riflettere sui temi della guerra e della povertà, ma anche sulla possibilità di intervenire per promuovere e affermare i diritti umani essenziali e i valori della solidarietà e della pace. 


Gen.le Lettore.

Dall'inizio della emergenza Sanitaria derivata dalla epidemia Covid-19 i giornalisti di brindisilibera.it lavorano senza sosta per dare una informazione precisa e affidabile, ma in questo momento siamo in difficoltà anche noi. Brindisilibera.it è una testata stampa online appartenente alla Associazione Culturale Flashback e si è sempre sostenuta con i grossi sacrifici personali da Giornalisti Freeland, non percedendo provvidenze, contributi, agevolazioni qualsiasi pubbliche o sponsorizzazioni lasciando libera la informazione da qualsiasi influenza commerciale.Ma in questo periodo di emergenza con la situazione che si è venuta a creare le condizioni economiche della associazione non permettono più ancora per lungo tempo di proseguire nella attività. Se sei soddisfatto della nostra conduzione della testata stampa ti chiediamo un aiuto volontario per sostenere le minime spese a cui comunque dobbiamo dar fronte attraverso un gesto simbolico con una donazione..

Ti ringraziamo per l'attenzione.