«SALVATORE RUSSO GYPSY JAZZ TRIO»: CONTINUANO GLI APPUNTAMENTI DI «MADE IN BRINDISI»

Un concerto al tramonto con il trio guidato da Salvatore Russo e un repertorio fatto di jazz acustico francese dei primi del Novecento. Appuntamento lunedì 23 agosto nello splendido scenario del Villaggio Pescatori, con inizio alle ore 20

Continuano gli appuntamenti di «Made in Brindisi», la rassegna del Comune di Brindisi organizzata da artisti brindisini, che lunedì prossimo, 23 agosto con inizio alle ore 20, porta in piazza il talento di un trio irresistibile: in riva al Villaggio Pescatori, nel cuore del porto interno di Brindisi, arriva il «Salvatore Russo Gypsy Jazz Trio» con quella musica manouche che ha come padre fondatore il leggendario chitarrista Django Reinhardt.

L’ensemble sviluppa un linguaggio vicino allo swing con cui Salvatore Russo utilizza alla perfezione il fraseggio chitarristico e l’abilità nell’improvvisazione. Il trio è composto da Salvatore Russo (chitarra), Camillo Pace (contrabbasso) e Tony Miolla (chitarra ritmica).

Salvatore Russo, chitarrista di fama internazionale, ha suonato con i più importanti cantautori della scena nazionale italiana e per maestri d’orchestra del calibro di Pino Caruso e Celso Valli, accompagnando artisti come RamazzottiLigabuePatty SmithGianna Nannini e Riccardo Cocciante. Il chitarrista ha collaborato anche con altri artisti di grande spessore e di fama internazionale come Francesco De GregoriGianni MorandiAna BelenYoussou NdourPhil Palmer e Michael Thompson. Come solista, Salvatore Russo ha realizzato tre cd. Il primo disco è uscito nel 1999, con il titolo omonimo Salvatore Russo, il secondo, Contact, è stato pubblicato nel 2004, e il terzo, La Touche Manouche, nel 2009. Quest’ultimo è stato registrato in collaborazione con Franco Speciale e con il più grande esponente mondiale della chitarra jazz acustica, Stochelo Rosenberg. Proprio insieme a Stochelo Rosenberg e Franco SpecialeSalvatore Russo ha formato il Gypsy Jazz Trio, un quartetto che comprende anche Camillo Pace e che vanta un repertorio assai vasto. Oltre alla reinterpretazione dei brani classici del genere di Django Reinhardt, infatti, il quartetto esegue anche composizioni originali dello stesso Stochelo Rosenberg. In Italia i Gypsy Jazz Trio si sono esibiti in molte delle più importanti platee musicali italiane.

Inoltre, si ricorda che a partire dal 6 agosto 2021, per partecipare agli spettacoli anche in spazi all’aperto, è obbligatorio il possesso di una delle certificazioni verdi Covid-19 (green pass), DL 23 luglio 2021, n. 105. L’osservanza delle misure per il contenimento e diffusione del contagio da Covid-19 è finalizzata a garantire la salute e la sicurezza di artisti e spettatori. L’ingresso è gratuito fini ad esaurimento dei posti disponibili.

Per maggiori informazioni su come ottenere la certificazione verde Covid-19 consultare la pagina:
https://www.sanita.puglia.it/certificazione-verde-covid-19


Gen.le Lettore.

Dall'inizio della emergenza Sanitaria derivata dalla epidemia Covid-19 i giornalisti di brindisilibera.it lavorano senza sosta per dare una informazione precisa e affidabile, ma in questo momento siamo in difficoltà anche noi. Brindisilibera.it è una testata stampa online appartenente alla Associazione Culturale Flashback e si è sempre sostenuta con i grossi sacrifici personali da Giornalisti Freeland, non percedendo provvidenze, contributi, agevolazioni qualsiasi pubbliche o sponsorizzazioni lasciando libera la informazione da qualsiasi influenza commerciale.Ma in questo periodo di emergenza con la situazione che si è venuta a creare le condizioni economiche della associazione non permettono più ancora per lungo tempo di proseguire nella attività. Se sei soddisfatto della nostra conduzione della testata stampa ti chiediamo un aiuto volontario per sostenere le minime spese a cui comunque dobbiamo dar fronte attraverso un gesto simbolico con una donazione..

Ti ringraziamo per l'attenzione.