BRINDISI.Ottava edizione di Life After Oil International Film Festival.

Lunedì 30 agosto, alle 11 nella la Sala dell’Università di Palazzo Granafei Nervegna a Brindisi, si terrà la conferenza stampa di presentazione dell’ottava edizione di Life After Oil International Film Festival, manifestazione cinematografica dedicata ad ambiente e diritti umani che approda per la prima volta in Puglia.

Saranno presenti alla conferenza:

 

Riccardo Rossi (Sindaco di Brindisi)

Simonetta Dello Monaco (Apulia Film Commission)

Massimiliano Mazzotta (Direttore artistico)

Marilù Mastrogiovanni (Giornalista e presidente della giuria del premio mondiale Unesco per la libertà di stampa “Guillermo Cano”)

Maurizio Portaluri (Medicina Democratica)

L’ottava edizione di Life After Oil International Film Festival si svolgerà tra Brindisi (17-18 settembre) e Villanovaforru, paese della provincia del Sud Sardegna (22-26 settembre).  Una collaborazione resa possibile dalla volontà dei due Comuni ospitanti, il contributo della Regione Sardegna e della Regione Puglia, il sostegno dell’Apulia Film Commission e della Fondazione Sardegna Film Commission.

La manifestazione nasce nel 2014 in Sardegna su iniziativa del documentarista Massimiliano Mazzotta, pugliese di nascita e sardo d’adozione. Un concorso cinematografico che punta su film, corti e lungometraggi, incentrati su tematiche ambientali e riguardanti diritti umani. E che si pone anche come luogo di incontro tra registi e attivisti di tutto il mondo.


Gen.le Lettore.

Dall'inizio della emergenza Sanitaria derivata dalla epidemia Covid-19 i giornalisti di brindisilibera.it lavorano senza sosta per dare una informazione precisa e affidabile, ma in questo momento siamo in difficoltà anche noi. Brindisilibera.it è una testata stampa online appartenente alla Associazione Culturale Flashback e si è sempre sostenuta con i grossi sacrifici personali da Giornalisti Freeland, non percedendo provvidenze, contributi, agevolazioni qualsiasi pubbliche o sponsorizzazioni lasciando libera la informazione da qualsiasi influenza commerciale.Ma in questo periodo di emergenza con la situazione che si è venuta a creare le condizioni economiche della associazione non permettono più ancora per lungo tempo di proseguire nella attività. Se sei soddisfatto della nostra conduzione della testata stampa ti chiediamo un aiuto volontario per sostenere le minime spese a cui comunque dobbiamo dar fronte attraverso un gesto simbolico con una donazione..

Ti ringraziamo per l'attenzione.