Fp Cgil:TUTELATE LE LAVORATRICI DELL’ASILO COMUNALE DI MESAGNE TUTELA RIVOLTA A TUTTA LA PLATEA STORICA

E’ ALLA FIRMA UN IMPORTANTE PROTOCOLLO DI INTESA CON LA COOPERATIVA SCINTILLA – FP CGIL BRINDISI E UILTUCS BRINDISI. 

Si è tenuto oggi un importante confronto tra le parti a tutela delle educatrici e dell’utenza degli asili nido di Mesagne. Chiara Cleopazzo per la FPCGIL Brindisi e Vincenzo Zaccaria per la UILTUCS Brindisi, con la collaborazione del Coordinatore della Camera di Lavoro CGIL di Mesagne, Cosimo Zizza, comunicano il raggiungimento, a seguito di un confronto odierno con la Cooperativa affidataria del servizio, di un importante protocollo di intesa con cui alle lavoratrici verrà garantita, come da tutela posta sul bando, la clausola sociale (art. 37) dall’Amministrazione comunale di Mesagne che tutti noi ringraziamo. In più verrà riconosciuto alle stesse un passaggio da appalto in maggior favore, in quanto

manterranno invariate tutte le posizioni giuridiche ed economiche ed in più alcune lavoratrici poste in regime part-time vedranno aumentate le loro ore contrattuali e conservare tutti i diritti acquisiti di anzianità maturata.  

Pertanto, auspichiamo che il “Modello Mesagne” possa essere pioniere di tutele per le lavoratrici delle altre aree della Provincia e patrimonio da conservare nella salvaguardia di un’utenza così importante come quella dei bambini (da 0 a 3 anni). 

Ringraziamo la sensibilità istituzionale del Comune di Mesagne che ha permesso l’elaborazione di un bando di gara, disciplinante la materia, che contempera gli obiettivi di tutela della qualità del servizio offerto a vantaggio dei lavoratori e dei bambini. 


Gen.le Lettore.

Dall'inizio della emergenza Sanitaria derivata dalla epidemia Covid-19 i giornalisti di brindisilibera.it lavorano senza sosta per dare una informazione precisa e affidabile, ma in questo momento siamo in difficoltà anche noi. Brindisilibera.it è una testata stampa online appartenente alla Associazione Culturale Flashback e si è sempre sostenuta con i grossi sacrifici personali da Giornalisti Freeland, non percedendo provvidenze, contributi, agevolazioni qualsiasi pubbliche o sponsorizzazioni lasciando libera la informazione da qualsiasi influenza commerciale.Ma in questo periodo di emergenza con la situazione che si è venuta a creare le condizioni economiche della associazione non permettono più ancora per lungo tempo di proseguire nella attività. Se sei soddisfatto della nostra conduzione della testata stampa ti chiediamo un aiuto volontario per sostenere le minime spese a cui comunque dobbiamo dar fronte attraverso un gesto simbolico con una donazione..

Ti ringraziamo per l'attenzione.