MARINA MILITARE: NOZZE D’ORO PER LA FANTERIA DI MARINA E LA CITTÀ DI BRINDISI

Presentati alla conferenza stampa svoltasi stamattina gli eventi in calendario nell’ambito del 50°  anniversario 

Oggi 02 settembre, presso la Sala Federico II del Castello Svevo, sede del Comando della Brigata  Marina San Marco, il comandante della Brigata ed il sindaco di Brindisi hanno presentato gli eventi  e le celebrazioni previsti nell’ambito del 50° anniversario dell’insediamento a Brindisi delle forze  anfibie della Marina Militare

Il legame tra la città di Brindisi e la Marina Militare è consolidato nel tempo e si è arricchito negli  ultimi 50 anni con la presenza della Brigata Marina San Marco. Questa importante ricorrenza è  l’occasione per rinsaldare i rapporti e il mio augurio è che si possa proseguire con la stessa intesa  verso gli stessi obiettivi anche per il futuro” ha dichiarato il sindaco della città Riccardo Rossi nel  corso del suo intervento. 

Da domani 03 settembre si apriranno le porte del Castello Svevo affinché tutti possano ammirare  uno dei simboli più importanti della città, al cui interno sarà allestita una mostra fotografica che  racconterà i momenti salienti vissuti dal personale della forza anfibia della Marina Militare dall’arrivo a Brindisi ad oggi. 

Sempre domani, in serata, la dott.ssa Anita Fiaschetti, presenterà il suo libro “Noi siamo la Marina”,  racconto della vita di uomini e donne appartenenti alla Forza Armata nelle diverse componenti che  la costituiscono. 

Domenica 5 settembre segnerà l’inizio degli eventi sportivi. Si inizierà con le gare podistiche organizzata dall’ASD Amatori Brindisi e si proseguirà con regate veliche e gare di canottaggio il lunedì  6 settembre. 

Il 7 settembre invece sarà possibile assistere ad una dimostrazione estremamente dinamica ed  avvincente delle capacità del 1° e 2° Reggimento San Marco che, con il supporto del Gruppo Mezzi  da Sbarco, degli elicotteri della Marina Militare e delle unità cinofile del 3° Reggimento, simuleranno uno sbarco presso il Seno di Ponente del porto cittadino.  

In centro città sarà inoltre visitabile una mostra statica dei mezzi, degli equipaggiamenti e dei  materiale in dotazione al personale della forza da sbarco. 

Si svolgerà invece nel pomeriggio di mercoledì 8, in piazza Flacco, l’evento conclusivo nel corso del  quale sarà consegnato il basco agli Ufficiali neo-brevettati che hanno terminato con successo il Corso  di Abilitazione Anfibia; sarà inoltre rinnovato il drappo della Bandiera di Guerra del 1° Reggimento  San Marco in una solenne cerimonia, al termine della quale si potrà assistere alla prima esibizione  nazionale del plotone Silent Drill, il plotone di Alta Rappresentanza della Forza Armata. 

Il Comandante della Brigata Marina San Marco, contrammiraglio Luca Anconelli, nel corso della  conferenza stampa di stamattina ha ringraziato tutti gli sponsor ed i collaboratori per questo  “traguardo raggiunto insieme dopo quasi due anni di distanze interpersonali, lockdown e isolamenti  causati dalla pandemia, per celebrare non solo le nozze d’oro tra la Fanteria di Marina e la  meravigliosa città che ci ospita, ma anche l’unione fisica e d’intenti, la collaborazione e la  condivisione dei valori fondamentali per mare e per terram…. Brindisi, la città che accoglie materna  tutti i Fanti di Marina dal 1971 e ne è diventata fissa dimora e faro nelle mille peripezie della nostra  vita operativa”.


Gen.le Lettore.

Dall'inizio della emergenza Sanitaria derivata dalla epidemia Covid-19 i giornalisti di brindisilibera.it lavorano senza sosta per dare una informazione precisa e affidabile, ma in questo momento siamo in difficoltà anche noi. Brindisilibera.it è una testata stampa online appartenente alla Associazione Culturale Flashback e si è sempre sostenuta con i grossi sacrifici personali da Giornalisti Freeland, non percedendo provvidenze, contributi, agevolazioni qualsiasi pubbliche o sponsorizzazioni lasciando libera la informazione da qualsiasi influenza commerciale.Ma in questo periodo di emergenza con la situazione che si è venuta a creare le condizioni economiche della associazione non permettono più ancora per lungo tempo di proseguire nella attività. Se sei soddisfatto della nostra conduzione della testata stampa ti chiediamo un aiuto volontario per sostenere le minime spese a cui comunque dobbiamo dar fronte attraverso un gesto simbolico con una donazione..

Ti ringraziamo per l'attenzione.