SAN VITO DI NORMANNI (Br).DOPO 6 ANNI TORNA IL SETTEMBRE SPORT, VENERDì ARRIVA “PERFORMER ITALIAN CUP”

Dopo sei anni di assenza, l’Amministrazione comunale di San Vito dei Normanni riporta il “Settembre Sport” in piazza. L’undicesima edizione sarà caratterizzata dalla realizzazione di una laboratorio Sportivo denominato “Sport LAB”.


Un evento nato per affermare la centralità dello sport ma che sarà caratterizzato dal coinvolgimento di altri settori come l’arte, lo spettacolo, la cultura, la tradizione e la storia della città, il tutto attraverso la valorizzazione delle eccellenze alimentari locali, in un’ottica in cui la sana alimentazione diventa principio cardine dell’attività sportiva.Domani venerdì 3 settembre alle ore 21.00 primo evento con l’esibizione di alcuni dei protagonisti del “Performer Italian Cup”promosso dalla FIPASS (Federazione Italiana Performer Arti Scenico-Sportive) , primo ed unico Campionato italiano di Arti Scenico Sportive Coreografiche, format  televisivo dal prossimo autunno in onda sulle reti nazionali –  teso alla certificazione di una figura professionale, sempre più richiesta nello scenario dello show business, scaturita dall’intreccio tra le principali discipline artistiche quali arti circensi, recitazione, canto e danza.  L’ incontro sanvitese la vedrà la presenza di Ketty Capra (attrice, autrice, regista, scrittrice, artefice di molti successi teatrali) in veste di Responsabile Nazionale del Metodo Pass Italia e Federica Zizzari (Responsabile Metodo Pass Puglia) le quali illustreranno le caratteristiche e gli obiettivi del Metodo, l’esibizione in piazza, vedrà la partecipazione di apprezzati performer quali Denise Giglio e Giovanna De Fina.


Gen.le Lettore.

Dall'inizio della emergenza Sanitaria derivata dalla epidemia Covid-19 i giornalisti di brindisilibera.it lavorano senza sosta per dare una informazione precisa e affidabile, ma in questo momento siamo in difficoltà anche noi. Brindisilibera.it è una testata stampa online appartenente alla Associazione Culturale Flashback e si è sempre sostenuta con i grossi sacrifici personali da Giornalisti Freeland, non percedendo provvidenze, contributi, agevolazioni qualsiasi pubbliche o sponsorizzazioni lasciando libera la informazione da qualsiasi influenza commerciale.Ma in questo periodo di emergenza con la situazione che si è venuta a creare le condizioni economiche della associazione non permettono più ancora per lungo tempo di proseguire nella attività. Se sei soddisfatto della nostra conduzione della testata stampa ti chiediamo un aiuto volontario per sostenere le minime spese a cui comunque dobbiamo dar fronte attraverso un gesto simbolico con una donazione..

Ti ringraziamo per l'attenzione.