BRINDISI.Finanziamento di 569mila euro per il parcheggio dello stadio Fanuzzi

Il Comune di Brindisi è beneficiario di un finanziamento di 569mila euro da parte del Ministero della Transizione ecologica che sarà utilizzato per interventi di adattamento ai cambiamenti climatici per l’area attigua allo stadio Fanuzzi, in via Benedetto Brin.

L’Agenzia ENEA ha collaborato con l’amministrazione comunale per la progettazione di due diversi interventi che riguardano:

– realizzazione di un area a verde posta in adiacenza al parcheggio tifosi ospiti dello stadio comunale “Fanuzzi” con essenze arboree autoctone aventi una superficie di 7.500 metri quadrati;
– rimozione della pavimentazione in conglomerato bituminoso e realizzazione di nuova pavimentazione permeabile per una superficie di circa 3.000 metri quadrati;
– raccolta delle acque meteoriche provenienti dalla copertura della tribuna centrale (circa 1.215 metri quadrati) e il fabbricato accessorio degli spogliatoi (circa 800 metri quadrati) e convogliamento in ampia vasca di accumulo sotterranea utile all’irrigazione del tappeto erboso del campo di calcio.

“Finalmente interveniamo in un parcheggio strategico – spiega il sindaco Riccardo Rossi – per gli eventi sportivi ma anche per la viabilità del quartiere in connessione con il centro, nell’ottica di sviluppo di un interscambio con i mezzi pubblici. Stiamo  progettando un sistema di navette e nuove fermate della motobarca in sinergia con STP. Inoltre l’area è molto utilizzata ed amata dai residenti e l’inserimento di un parco la renderà più accogliente”.


Gen.le Lettore.

Dall'inizio della emergenza Sanitaria derivata dalla epidemia Covid-19 i giornalisti di brindisilibera.it lavorano senza sosta per dare una informazione precisa e affidabile, ma in questo momento siamo in difficoltà anche noi. Brindisilibera.it è una testata stampa online appartenente alla Associazione Culturale Flashback e si è sempre sostenuta con i grossi sacrifici personali da Giornalisti Freeland, non percedendo provvidenze, contributi, agevolazioni qualsiasi pubbliche o sponsorizzazioni lasciando libera la informazione da qualsiasi influenza commerciale.Ma in questo periodo di emergenza con la situazione che si è venuta a creare le condizioni economiche della associazione non permettono più ancora per lungo tempo di proseguire nella attività. Se sei soddisfatto della nostra conduzione della testata stampa ti chiediamo un aiuto volontario per sostenere le minime spese a cui comunque dobbiamo dar fronte attraverso un gesto simbolico con una donazione..

Ti ringraziamo per l'attenzione.