Mesagne. Picchia la madre e lo zio minacciandoli di morte, bloccato dalla sinergica e combinata azione di Carabinieri e Polizia, arrestato.

I Carabinieri della Stazione di Mesagne, congiuntamente al personale del locale Commissariato di P.S. hanno tratto in arresto, in flagranza di reato, un 26enne del luogo, per maltrattamenti in famiglia, minaccia e porto ingiustificato di oggetti atti ad offendere.

In particolare, l’uomo, nella serata di ieri, in stato di agitazione, ha aggredito, ingaggiando una colluttazione, la madre e lo zio, minacciandoli di morte, interrotta grazie alla tempestiva e combinata azione degli operanti che l’hanno bloccato nell’androne del condominio con un coltello nella cintola dei pantaloni.

Al termine delle formalità di rito, l’arrestato, è stato trasferito presso la Casa Circondariale di Brindisi.


Gen.le Lettore.

Dall'inizio della emergenza Sanitaria derivata dalla epidemia Covid-19 i giornalisti di brindisilibera.it lavorano senza sosta per dare una informazione precisa e affidabile, ma in questo momento siamo in difficoltà anche noi. Brindisilibera.it è una testata stampa online appartenente alla Associazione Culturale Flashback e si è sempre sostenuta con i grossi sacrifici personali da Giornalisti Freeland, non percedendo provvidenze, contributi, agevolazioni qualsiasi pubbliche o sponsorizzazioni lasciando libera la informazione da qualsiasi influenza commerciale.Ma in questo periodo di emergenza con la situazione che si è venuta a creare le condizioni economiche della associazione non permettono più ancora per lungo tempo di proseguire nella attività. Se sei soddisfatto della nostra conduzione della testata stampa ti chiediamo un aiuto volontario per sostenere le minime spese a cui comunque dobbiamo dar fronte attraverso un gesto simbolico con una donazione..

Ti ringraziamo per l'attenzione.