Ostuni (Br).IV Festival internazionale di poesia “Poesia: lampada nel buio” 18-25 settembre 2021

Avrà inizio il 18 settembre la quarta edizione del Festival internazionale di poesia organizzato dalla Casa de la poésie “El cactus”, associazione fondata ad Ostuni dalla poetessa boliviana Norah Zapata-Prill.

Il tema scelto quest’anno è “Poesia: lampada nel buio“: attraverso il linguaggio poetico rischiariamo la mente ed il cuore nei momenti più bui della nostra vita, oltre che nel periodo complicato che stiamo attraversando a livello mondiale.
Il calendario è ricco di iniziative tutte fruibili on line sui canali social facebook, instagram e youtube dell’associazione, poiché l’emergenza sanitaria ha reso difficili gli spostamenti dei numerosi ospiti che prenderanno parte al Festival (provenienti da Bolivia, Spagna, Svizzera, Perù, Francia, Canada, Uruguay e da vari angoli d’italia).
Gli unici due eventi in presenza si terranno, ad ingresso libero e gratuito, ma nel rispetto della normativa vigente, previa esibizione del green pass, fino ad esaurimento posti, il 18 e 19 settembre.
La cerimonia di inaugurazione, in particolare, avrà luogo sabato 18, alle 20:00, nel Chiostro di Palazzo San Francesco, sede del Comune di Ostuni, e si svolgerà all’insegna della poesia, della danza e del fuoco.
Il giorno seguente, domenica 19, alle 18:30, invece, presso la Chiesa delle Monacelle verrà presentato il libro “Collezione di piccole felicità” frutto della collaborazione artistica tra la poetessa Silvana Kühtz e del giornalista e fotografo Andrea Semplici.
Entrambi gli eventi verranno comunque trasmessi in streaming per consentire a tutti di assistere.
Vi invitiamo a leggere il programma ed a prendere nota degli appuntamenti.


Gen.le Lettore.

Dall'inizio della emergenza Sanitaria derivata dalla epidemia Covid-19 i giornalisti di brindisilibera.it lavorano senza sosta per dare una informazione precisa e affidabile, ma in questo momento siamo in difficoltà anche noi. Brindisilibera.it è una testata stampa online appartenente alla Associazione Culturale Flashback e si è sempre sostenuta con i grossi sacrifici personali da Giornalisti Freeland, non percedendo provvidenze, contributi, agevolazioni qualsiasi pubbliche o sponsorizzazioni lasciando libera la informazione da qualsiasi influenza commerciale.Ma in questo periodo di emergenza con la situazione che si è venuta a creare le condizioni economiche della associazione non permettono più ancora per lungo tempo di proseguire nella attività. Se sei soddisfatto della nostra conduzione della testata stampa ti chiediamo un aiuto volontario per sostenere le minime spese a cui comunque dobbiamo dar fronte attraverso un gesto simbolico con una donazione..

Ti ringraziamo per l'attenzione.