BRINDISI. Oggiano (FDI):ANCORA UNA VOLTA BRINDISI ESCLUSA DAI FONDI DEL BANDO SPORT E PERIFERIA PER LA RIQUALIFICAZIONE DEL CAMPO DI ATLETICA MASSERIOLA

 Il Comune di Brindisi, per il secondo anno consecutivo, non è stato ammesso al finanziamento del bando del Governo Sport e Periferia.

Il Comune aveva presentato un progetto di riqualificazione del campo di atletica leggera Masseriola    del valore di circa 900.000 euro.  Un intervento atteso dalle società sportive ormai da un decennio  costrette ad allenarsi ed a praticare sport in condizioni precarie e con una pista inagibile. Apprendiamo dal Comune di Brindisi che l’esclusione del proprio progetto pare sia stata causata dalla mancanza della documentazione necessaria e che tuttavia, in seguito ad una verifica fatta dagli uffici competenti la documentazione presentata risulterebbe invece completa di tutto ciò che era previsto nel bando e che nella giornata odierna sarà presentato ricorso per ottenere una revisione della graduatoria. Il gruppo consiliare di Fratelli d’Italia da sempre attento alle vicende dell’impiantistica sportiva, e nello specifico del campo di atletica del Masseriola, auspica che l’Amministrazione comunale riesca a giustificare le criticità riscontrate dalla Commissione valutatrice e ad essere ammessa al finanziamento del progetto di riqualificazione frutto di una costante attività di presenza e  sollecitazione fatta negli ultimi anni sull’argomento in questione dallo scrivente. Se così non fosse, e ci auguriamo non lo sia per il bene dello sport e delle società sportive brindisine, il sindaco Rossi deve assumersi le relative responsabilità e individuare i responsabili di questo ennesimo scempio per le determinazioni conseguenziali.  Sarebbe opportuno ricordare che il campo di atletica Bellavista di Bari per ben due anni consecutivi è stato ammesso a finanziamento del bando Sport e Periferie (circa 900.000 euro l’anno scorso e circa 700.000 euro quest’anno), come d’altronde lo stesso Circolo Tennis di Brindisi è stato ammesso a finanziamento per un progetto di circa 700.000 euro a dimostrazione del fatto che quando le cose vengono fatte per bene e la politica fa la sua parte (vedi il Comune di Bari) i risultati si vedono.


Gen.le Lettore.

Dall'inizio della emergenza Sanitaria derivata dalla epidemia Covid-19 i giornalisti di brindisilibera.it lavorano senza sosta per dare una informazione precisa e affidabile, ma in questo momento siamo in difficoltà anche noi. Brindisilibera.it è una testata stampa online appartenente alla Associazione Culturale Flashback e si è sempre sostenuta con i grossi sacrifici personali da Giornalisti Freeland, non percedendo provvidenze, contributi, agevolazioni qualsiasi pubbliche o sponsorizzazioni lasciando libera la informazione da qualsiasi influenza commerciale.Ma in questo periodo di emergenza con la situazione che si è venuta a creare le condizioni economiche della associazione non permettono più ancora per lungo tempo di proseguire nella attività. Se sei soddisfatto della nostra conduzione della testata stampa ti chiediamo un aiuto volontario per sostenere le minime spese a cui comunque dobbiamo dar fronte attraverso un gesto simbolico con una donazione..

Ti ringraziamo per l'attenzione.