Fasano (Br).«Il cielo in una stanza», open day di inaugurazione del Centro Aperto Polivalente

Appuntamento venerdì 17 settembre nella struttura di Scanzossa

 Sarà inaugurato venerdì 17 settembre con l’open day «Il cielo in una stanza», il Centro aperto polivalente per disabili (ex art. 105 R.R 4/2007) di Fasano. 

La giornata si aprirà alle 10.30 con il laboratorio di cucina «Chef per un giorno» (aperto alla cittadinanza). 

Nel pomeriggio si procede alle 15.00 con il laboratorio di giardinaggio «Coltiviamo l’amicizia» (piantumazione delle talee con gli ospiti del centro). 

A partire dalle 17.30 laboratorio creativo «Mani che creano» per realizzare con ospiti e visitatori paesaggi originali utilizzando ciottoli di mare dipinti e incollati su tela. 

Il centro ospita anche il servizio di tutoraggio educativo (ex art. 91 R.R. 4/2007) per minori e adulti disabili e soggetti a rischio di emarginazione e devianza per creare un percorso di reinserimento sociale attraverso il miglioramento e la valorizzazione delle proprie risorse personali. 

Il centro è ubicato nella struttura di Scanzossa, concesso gratuitamente dal Comune di Fasano al CIISAF (il Consorzio per l’integrazione e l’inclusione sociale dell’Ambito di Fasano che comprende anche i Comuni di Cisternino e Ostuni per un totale di circa 82mila cittadini e che gestisce il centro aperto Polivalente). 

Interverranno il sindaco di Fasano Francesco Zaccaria, il direttore del consorzio Ciisaf Marisa Santamaria, il presidente della cooperativa Occupazione e Solidarietà Giuseppe Moretti, la coordinatrice del servizio Ezia Nacci. 

La partecipazione alle attività laboratoriali è aperta alla cittadinanza e consentita attraverso esibizione del Green Pass e previa prenotazione telefonica al numero 3403668225. 


Gen.le Lettore.

Dall'inizio della emergenza Sanitaria derivata dalla epidemia Covid-19 i giornalisti di brindisilibera.it lavorano senza sosta per dare una informazione precisa e affidabile, ma in questo momento siamo in difficoltà anche noi. Brindisilibera.it è una testata stampa online appartenente alla Associazione Culturale Flashback e si è sempre sostenuta con i grossi sacrifici personali da Giornalisti Freeland, non percedendo provvidenze, contributi, agevolazioni qualsiasi pubbliche o sponsorizzazioni lasciando libera la informazione da qualsiasi influenza commerciale.Ma in questo periodo di emergenza con la situazione che si è venuta a creare le condizioni economiche della associazione non permettono più ancora per lungo tempo di proseguire nella attività. Se sei soddisfatto della nostra conduzione della testata stampa ti chiediamo un aiuto volontario per sostenere le minime spese a cui comunque dobbiamo dar fronte attraverso un gesto simbolico con una donazione..

Ti ringraziamo per l'attenzione.