Un altro modo di essere umani: presentato il percorso di partecipazione per Mesagne Capitale Italiana della Cultura 2024

Un altro modo di essere umani: presentato il percorso di partecipazione per Mesagne Capitale Italiana della Cultura 2024

    Una serata magica quella di ieri, si è svolta nell’atrio del Castello e ha dato il via alla gara di resistenza e di velocità più ambita dalla città di Mesagne, quella per capitale italiana della cultura 2024. Non la più difficile, perché Mesagne è abituata a cambiamenti e sfide importanti, ma sicuramente la più ricca di aspirazioni per la sua comunità e per le future generazioni.
Il sindaco della città di Mesagne, Antonio Matarrelli, l’architetto Simonetta Dellomonaco, coordinatore del comitato tecnico-scientifico, e il consulente comunale alle Politiche culturali Marco Calò hanno illustrato le fasi che porteranno alla definizione del Dossier di candidatura.
 
    La prima fase è iniziata domenica scorsa, con i dialoghi sull’umanità che il sindaco Matarrelli ha intavolato con l’attrice Vanessa Scalera. Si tratta di una serie di momenti pubblici che proseguiranno sino al 30 settembre e che saranno dedicati alla riflessione collettiva sulla storia della città, le sue memorie, le buone pratiche che hanno portato a questo momento di autodeterminazione.
Seguirà la seconda fase, orientata alla progettazione e alla raccolta: la città elabora, mette insieme i suoi sogni e le sue aspirazioni, capitalizza le sue risorse, pianifica come innovarsi. Di fondamentale importanza saranno un avviso pubblico, che consentirà la presentazione di progetti, e un programma di incontri che accoglierà il contributo di idee dei singoli cittadini di tutte le età. Sono previste iniziative specifiche per il mondo della Scuola e per la valorizzazione dei talenti.
L’ultima fase sarà quella della costruzione della proposta vera e propria. Lo sprint finale: si farà sintesi di tutte le energie e di quanto emerso dal percorso di partecipazione; il comitato scientifico per Mesagne2024 sceglierà i progetti più promettenti da inserire nel dossier di candidatura.
 
    Entro fine settimana sarà pronto il calendario con tutti gli appuntamenti.  E sarà aperta la “blog house”, la casa della partecipazione presidiata da volontari in cui tutti potranno richiedere informazioni, dove si potrà lasciare un messaggio, un disegno, un’idea per Mesagne 2024.


Gen.le Lettore.

Dall'inizio della emergenza Sanitaria derivata dalla epidemia Covid-19 i giornalisti di brindisilibera.it lavorano senza sosta per dare una informazione precisa e affidabile, ma in questo momento siamo in difficoltà anche noi. Brindisilibera.it è una testata stampa online appartenente alla Associazione Culturale Flashback e si è sempre sostenuta con i grossi sacrifici personali da Giornalisti Freeland, non percedendo provvidenze, contributi, agevolazioni qualsiasi pubbliche o sponsorizzazioni lasciando libera la informazione da qualsiasi influenza commerciale.Ma in questo periodo di emergenza con la situazione che si è venuta a creare le condizioni economiche della associazione non permettono più ancora per lungo tempo di proseguire nella attività. Se sei soddisfatto della nostra conduzione della testata stampa ti chiediamo un aiuto volontario per sostenere le minime spese a cui comunque dobbiamo dar fronte attraverso un gesto simbolico con una donazione..

Ti ringraziamo per l'attenzione.