APERTURA DELLE SCUOLE IN SICUREZZA CON IL SUPPORTO PEDAGOGICO-EDUCATIVO

« L’attenzione alla salute e il supporto pedagogico-educativo per il personale scolastico e per gli studenti rappresenta una misura di prevenzione precauzionale indispensabile per una corretta gestione dell’anno scolastico ».

Così, il testo ministeriale del protocollo d’intesa per l’avvio dell’anno scolastico in sicurezza per il contenimento della diffusione del COVI-19 (a.s.2021/22) prevede, tra altre opportunità, la promozione del sostegno pedagogico-educativo per fronteggiare i diversi bisogni degli studenti e dei docenti.

Il documento, che fa riferimento al Protocollo di Intesa tra il Ministero dell’Istruzione e le Associazioni dei Pedagogisti ed Educatori, suggerisce:

il rafforzamento degli spazi di condivisione e di alleanza tra Scuola e Famiglia, anche a distanza;
2) il ricorso ad azioni di supporto pedagogico-educativo in grado di gestire sportelli di ascolto e di coadiuvare le attività del personale scolastico nella applicazione di metodologie didattiche innovative (in presenza e a distanza) e nella gestione degli alunni con disabilità e di quelli con DSA o con disturbi evolutivi specifici o altri bisogni educativi speciali, per i quali non sono previsti insegnanti specializzati di sostegno.
Per l’attuazione del supporto pedagogico-educativo, è stato programmato il coordinamento degli Uffici Scolastici Regionali e delle associazioni dei Pedagogisti ed Educatori professionali socio-pedagogici.

Tale supporto potrà essere fornito, anche mediante accordi e collaborazioni tra istituzioni scolastiche, attraverso specifici colloqui con i Pedagogisti e con gli Educatori, effettuati in presenza o a distanza, nel rispetto delle autorizzazioni previste.

Pedagogista Stefania Coti

Vicepresidente nazionale APEI

Coordinatrice Nazionale Commissione Scuola APEI


Gen.le Lettore.

Dall'inizio della emergenza Sanitaria derivata dalla epidemia Covid-19 i giornalisti di brindisilibera.it lavorano senza sosta per dare una informazione precisa e affidabile, ma in questo momento siamo in difficoltà anche noi. Brindisilibera.it è una testata stampa online appartenente alla Associazione Culturale Flashback e si è sempre sostenuta con i grossi sacrifici personali da Giornalisti Freeland, non percedendo provvidenze, contributi, agevolazioni qualsiasi pubbliche o sponsorizzazioni lasciando libera la informazione da qualsiasi influenza commerciale.Ma in questo periodo di emergenza con la situazione che si è venuta a creare le condizioni economiche della associazione non permettono più ancora per lungo tempo di proseguire nella attività. Se sei soddisfatto della nostra conduzione della testata stampa ti chiediamo un aiuto volontario per sostenere le minime spese a cui comunque dobbiamo dar fronte attraverso un gesto simbolico con una donazione..

Ti ringraziamo per l'attenzione.