” il porto di Brindisi tra Oriente e Occidente, origini e contemporaneità”

Continuano  le  iniziative   del Club Brindisi  Porta   D’ Oriente. Nei  giorni scorsi, presso  l’Hotel  Palazzo Virgilio  a  Brindisi,   incontro con  Fabrizio   Maltinti    “ Storia del  Porto brindisino  tra Oriente  e    Occidente , origini  e contemporaneità”.

Il   Porto  di    Brindisi, così spesso ( anche e soprattutto negli ultimi tempi)  al centro di dibattiti,  discussioni, polemiche, riflessioni , conflitti istituzionali ( e non solo),  ha una sua storia  che non potrà mai essere dimenticata,  proprio per legarla  ad un futuro che, si spera, sia  più roseo, foriero di opportunità  e progettualità .

“ Storia  del  Porto  di  Brindisi   tra  Oriente  e Occidente,  origini  e contemporaneità “ , è stato  un incontro con  Fabrizio  Maltinti, organizzato, nei giorni scorsi  presso  l’ Hotel  Palazzo  Virgilio, dal  Club  Brindisi  Porta   D’ Oriente, guidato  da  Aloisia  Lamberti .

Continuano   così le iniziative   di una bella realtà  della città e del territorio, che tra l’ altro  intende sempre più consolidare il rapporto, la sinergia con il mondo istituzionale, le associazioni e il volontariato,  la comunità, le personalità  e  autorità .   Emblematica, in tal senso, l’ iniziativa già svolta  sull’ importanza del Progetto POLICORO,  attraverso   la significativa relazione di Don  Mimmo  Roma  e la puntuale partecipazione del pubblico e le autorità.

Come avvenuto del resto con questa iniziativa sul  Porto  brindisino,  organizzata, come già detto, per far capire ulteriormente quanto  possa rappresentare ( nonostante tutto ) una vera risorsa,   e far conoscere maggiormente una storia che, in un passato neanche lontanissimo, ha portato sviluppo, opportunità, economia, occupazione.  Una  significativa  e qualitativa partecipazione di pubblico, tra  i presenti, tra gli altri, rappresentanti di movimenti e associazioni, l’ Assessore comunale  alle Politiche  Sociali    Isabella Lettori( in  rappresentanza del Sindaco  Riccardo   Rossi),  il comandante della Base  navale della M.M.di Brindisi  Antonio Rosetti

In sostanza, i contenuti  dell’ abile   e puntuale  relazione  del dott. Fabrizio Maltinti,  sotto il profilo storico, emozionale, critico, anche nel contesto di quelle prospettive ( per la città, il porto, lo stesso territorio) legate a quelle progettualità che soprattutto   l’ Amministrazione Comunale  brindisina  e l’ Autorità  di  Sistema  Portuale devono portare  avanti .

Il  porto, inevitabilmente  legato   al Castello Alfonsino e Forte  a  Mare  e   al  Castello   Aragonese  “ di terra”, una bellezza , raccontata con una  certa emozione, da  Fabrizio  Maltinti, attraverso i secoli  e la storia, sino , tra l’ altro, alla  Regata  Brindisi – Corfù, l’ ultima edizione ricordata  in filmati video  suggestivi .

Il   Porto  di Brindisi  va  spiegato, raccontato, salvaguardato, per questo, anche e soprattutto, ci vogliono risorse umane che vogliono bene al porto, al mare, come Fabrizio  Maltinti.

Uno   “ specchio di mare” che è  la città di  Brindisi, storia, speranza, passato, tradizione, futuro    .


Gen.le Lettore.

Dall'inizio della emergenza Sanitaria derivata dalla epidemia Covid-19 i giornalisti di brindisilibera.it lavorano senza sosta per dare una informazione precisa e affidabile, ma in questo momento siamo in difficoltà anche noi. Brindisilibera.it è una testata stampa online appartenente alla Associazione Culturale Flashback e si è sempre sostenuta con i grossi sacrifici personali da Giornalisti Freeland, non percedendo provvidenze, contributi, agevolazioni qualsiasi pubbliche o sponsorizzazioni lasciando libera la informazione da qualsiasi influenza commerciale.Ma in questo periodo di emergenza con la situazione che si è venuta a creare le condizioni economiche della associazione non permettono più ancora per lungo tempo di proseguire nella attività. Se sei soddisfatto della nostra conduzione della testata stampa ti chiediamo un aiuto volontario per sostenere le minime spese a cui comunque dobbiamo dar fronte attraverso un gesto simbolico con una donazione..

Ti ringraziamo per l'attenzione.