«Futura Brindisi», opportunità dalle politiche di coesione per lo sviluppo e la sostenibilità del territorio

I temi dello sviluppo, la complessa fase della decarbonizzazione, le opportunità offerte dal Green New Deal e dal Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza (Pnrr) per innescare una nuova «rivoluzione industriale», in grado di determinare una svolta «epocale», che coniughi uno sviluppo sostenibile e la creazione di «lavoro buono».

Sono i temi al centro del convegno dal titolo «Futura Brindisi», opportunità dalle politiche di coesione per lo sviluppo e la sostenibilità del territorio, organizzato dalla Camera del lavoro di Brindisi. L’iniziativa si svolgerà  Mercoledì 6 Ottobre alle 17 a Francavilla Fontana, nella Sala del Lampadario, del Castello degli Imperiali, via Municipio 4.

A portare il saluti sarà il sindaco di Francavilla Fontana Antonello De Nuzzo. Relaziona Antonio Macchia Segretario generale della Cgil di Brindisi. Intervengono Pino Gesmundo Segretario generale Cgil Puglia; Alessandro Delli Noci assessore allo Sviluppo della Regione Puglia; Dario Stefàno Presidente della Commissione Politiche UE di Palazzo Madama; Andrea Filippetti Dirigente di Ricerca del C.N.R.; Gabriele Menotti Lippolis Presidente Confindustria Brindisi. Conclude i lavori Giuseppe Massafra Segretario nazionale Cgil. Modera il dibattito Antonio Portolano, giornalista.

L’iniziativa si svolgerà nel rispetto delle norme anticovid.

 

 Antonio Macchia

Segretario Generale

Cgil Brindisi


Gen.le Lettore.

Dall'inizio della emergenza Sanitaria derivata dalla epidemia Covid-19 i giornalisti di brindisilibera.it lavorano senza sosta per dare una informazione precisa e affidabile, ma in questo momento siamo in difficoltà anche noi. Brindisilibera.it è una testata stampa online appartenente alla Associazione Culturale Flashback e si è sempre sostenuta con i grossi sacrifici personali da Giornalisti Freeland, non percedendo provvidenze, contributi, agevolazioni qualsiasi pubbliche o sponsorizzazioni lasciando libera la informazione da qualsiasi influenza commerciale.Ma in questo periodo di emergenza con la situazione che si è venuta a creare le condizioni economiche della associazione non permettono più ancora per lungo tempo di proseguire nella attività. Se sei soddisfatto della nostra conduzione della testata stampa ti chiediamo un aiuto volontario per sostenere le minime spese a cui comunque dobbiamo dar fronte attraverso un gesto simbolico con una donazione..

Ti ringraziamo per l'attenzione.