ANTONUCCI-FI- Brindisi non si piegherà all’arroganza di questa Amministrazione. La città ha bisogno di altro.

Non riusciamo ad estasiarci alla ‘notizia’,  diffusa oggi da un assessore della giunta Rossi, rispetto  al posizionamento di due panchine ‘vista mare’ e di un cestino rifiuti, collocati sul lungomare Vespucci.

Tutt’altro! Queste notizie ci preoccupano, non rispetto all’iniziativa di natura ordinaria che non dovrebbe certamente essere oggetto di comunicazione da parte di una  amministrazione, piuttosto rispetto alla considerazione che questi amministratori hanno dei propri  concittadini.
 
In una città frenata in ogni possibile attività di sviluppo, con un altissimo tasso di disoccupazione, con le attività artigianali e commerciali in sofferenza…l’assessore annuncia l’installazione DI DUE PANCHINE ‘VISTA MARE’, come se si trattasse di un grosso complesso alberghiero che avesse deciso di investire nella nostra città.
 
Se il fine ultimo  di questi atteggiamenti è quello di convincerci che è meglio accontentarsi  facendo proprio il detto ‘meglio poco che niente’,  comunichiamo all’assessore che Brindisi ha bisogno di ben altro e che la comunità non intende piegarsi all’arroganza di questa amministrazione, ‘ACCONTENDANDOSI’ di quel poco pressocchè vicino al ‘NIENTE’.
 
 
LIVIA ANTONUCCI
 
COORDINATRICE FORZA ITALIA BRINDISI


Gen.le Lettore.

Dall'inizio della emergenza Sanitaria derivata dalla epidemia Covid-19 i giornalisti di brindisilibera.it lavorano senza sosta per dare una informazione precisa e affidabile, ma in questo momento siamo in difficoltà anche noi. Brindisilibera.it è una testata stampa online appartenente alla Associazione Culturale Flashback e si è sempre sostenuta con i grossi sacrifici personali da Giornalisti Freeland, non percedendo provvidenze, contributi, agevolazioni qualsiasi pubbliche o sponsorizzazioni lasciando libera la informazione da qualsiasi influenza commerciale.Ma in questo periodo di emergenza con la situazione che si è venuta a creare le condizioni economiche della associazione non permettono più ancora per lungo tempo di proseguire nella attività. Se sei soddisfatto della nostra conduzione della testata stampa ti chiediamo un aiuto volontario per sostenere le minime spese a cui comunque dobbiamo dar fronte attraverso un gesto simbolico con una donazione..

Ti ringraziamo per l'attenzione.