SOLAZZO (CISL): DIFENDIAMO LA SALUTE, IL LAVORO, LA DEMOCRAZIA

Dichiarazione di Gianfranco Solazzo Segretario Generale Cisl Taranto Brindisi

E’ imperdonabile seminare terrore e reclamare democrazia e libertà assaltando sedi sindacali, vero baluardo di democrazia e libertà. 

Per questo esprimiamo la nostra solidarietà a tutta la Cgil per quanto accaduto presso la sede di Roma, da parte di frange di nazifascisti e stigmatizziamo, al contempo i tanti messaggi e lettere di minacce inviate alle sedi della Cisl. 

Nulla ci fermerà e nulla ci potrà intimorire perché il mondo del lavoro ha sempre reagito con determinazione alla violenza ed a qualsiasi atto di terrorismo. 

Il lavoro ha bisogno di ben altro, ovvero di ambienti in cui sia tutelata la sicurezza e la salute di tutte le lavoratrici e lavoratori in un momento epocale in cui profonde trasformazioni richiederanno condivisione, partecipazione e relazioni industriali coerenti con i cambiamenti in itinere. 

E quanto all’obbligatorietà del green pass servono azioni condivise con le imprese ed anche con il Governo per organizzare al meglio i controlli nei posti di lavoro e ancora uno sforzo per calmierare ulteriormente il costo dei tamponi.

E’ necessario governare lo scetticismo residuo attraverso ogni iniziativa utile a raggiungere il convincimento generalizzato sulla necessità della copertura vaccinale totale del Paese, che darebbe maggior tutela della salute e della encomia. 

Pertanto, ancora una volta, ribadiamo che sarebbe opportuno prevedere da parte del Governo l’obbligatorietà del vaccino per mettere fine a strumentalizzazioni e contraddizioni. 

Intanto il 16 ottobre saremo in piazza a Roma con Cgil e Uil, per una grande manifestazione nazionale antifascista a difesa del lavoro e della democrazia.

 


Gen.le Lettore.

Dall'inizio della emergenza Sanitaria derivata dalla epidemia Covid-19 i giornalisti di brindisilibera.it lavorano senza sosta per dare una informazione precisa e affidabile, ma in questo momento siamo in difficoltà anche noi. Brindisilibera.it è una testata stampa online appartenente alla Associazione Culturale Flashback e si è sempre sostenuta con i grossi sacrifici personali da Giornalisti Freeland, non percedendo provvidenze, contributi, agevolazioni qualsiasi pubbliche o sponsorizzazioni lasciando libera la informazione da qualsiasi influenza commerciale.Ma in questo periodo di emergenza con la situazione che si è venuta a creare le condizioni economiche della associazione non permettono più ancora per lungo tempo di proseguire nella attività. Se sei soddisfatto della nostra conduzione della testata stampa ti chiediamo un aiuto volontario per sostenere le minime spese a cui comunque dobbiamo dar fronte attraverso un gesto simbolico con una donazione..

Ti ringraziamo per l'attenzione.