Patty L’Abbate (M5S) al convegno “Il Pianeta che speriamo” : <>

<<Puntare sulla formazione e sull’istruzione dei giovani per creare nuove figure come il “green manager”, veri e propri custodi del pianeta>>. Lo ha dichiarato la senatrice e capogruppo M5S in Commissione Ambiente Patty L’Abbate intervenendo tra i relatori de “Il Pianeta che speriamo”, la tavola rotonda organizzata a Palazzo Giustiniani e promosso dalla senatrice Paola Binetti, in vista della 49esima settimana sociale della Chiesa Italiana, in programma a Taranto dal 21 al 24 ottobre.

<<La decisione di far svolgere la 49esima settimana sociale a Taranto – ha dichiarato L’Abbate – è un segnale molto importante. Sarà una grande occasione per confrontarsi e per trovare soluzioni su una comunità che ha pagato un prezzo altissimo sul fronte ambientale, sociale e umano>>

<<Occorre eliminare la cultura dello scarto – ha dichiarato L’Abbate nella sua relazione – puntando sull’economia circolare, unico strumento che abbiamo per tutelare le risorse naturali e per diminuire le emissioni di gas serra in atmosfera. Dobbiamo procedere necessariamente verso la decarbonizzazione, verso un contenimento reale degli sprechi energetici, utilizzando ad esempio le comunità energetiche e il superbonus>>. <<La cultura della sostenibilità e la transizione ecologica – ha proseguito l’esponente M5S – sono due valori irrinunciabili, come ci ricorda papa Francesco nel suo “Fratelli Tutti”, per poter conservare e consegnare un pianeta sano alle future generazioni. Non a caso il neo premio Nobel alla Fisica, Giorgio Parisi, ci ricorda che l’aumento del PIL è in contrasto con la lotta ai cambiamenti climatici. La vera crescita di un Paese deve tener conto di nuovi indicatori sociali e ambientali e noi legislatori – ha concluso la senatrice – abbiamo il dovere di interpretare e attuare queste nuove esigenze>>.

 


Gen.le Lettore.

Dall'inizio della emergenza Sanitaria derivata dalla epidemia Covid-19 i giornalisti di brindisilibera.it lavorano senza sosta per dare una informazione precisa e affidabile, ma in questo momento siamo in difficoltà anche noi. Brindisilibera.it è una testata stampa online appartenente alla Associazione Culturale Flashback e si è sempre sostenuta con i grossi sacrifici personali da Giornalisti Freeland, non percedendo provvidenze, contributi, agevolazioni qualsiasi pubbliche o sponsorizzazioni lasciando libera la informazione da qualsiasi influenza commerciale.Ma in questo periodo di emergenza con la situazione che si è venuta a creare le condizioni economiche della associazione non permettono più ancora per lungo tempo di proseguire nella attività. Se sei soddisfatto della nostra conduzione della testata stampa ti chiediamo un aiuto volontario per sostenere le minime spese a cui comunque dobbiamo dar fronte attraverso un gesto simbolico con una donazione..

Ti ringraziamo per l'attenzione.