SABATO 16 E DOMENICA 17 OTTOBRE SESTA EDIZIONE DI HORTUS OSTUNI

Una due giorni all’insegna del verde presso la Villa Comunale ‘Sandro Pertini’

Presentata la sesta edizione di Hortussabato e domenica presso la Villa Comunale della Città Bianca. L’evento – diventato un classico del settore per qualità,  importanza e partecipazione di pubblico – conferma la collaborazione fra l’associazione di promozione sociale Puglia Hortus ed il Comune di Ostuni sulle tematiche della salvaguardia della natura e del recupero e salvaguardia delle specie endemiche. “Hortus è senza dubbio un evento di grande rilievo nazionale e siamo felici di poterne essere partner ormai consolidati. L’attenzione che quest’anno si vuole dare anche al futuro del nostro paesaggio è fondamentale per acquisire consapevolezza e trovare, insieme, soluzioni anche alla piaga della Xylella. Grazie all’associazione Hortus Puglia potremo vivere un fine settimana con conferenze, incontri e laboratori all’insegna del Green”, spiega il sindaco di Ostuni Guglielmo Cavallo. L’evento è patrocinato dalla Regione Puglia e dalla Provincia di Brindisi. 

Oltre alla storica rivista ‘Gardenia’ e al Gal Alto Salento, quest’anno fra le nuove collaborazioni di Hortus si registra quella con l’Associazione Fotografi Naturalisti Italiani (AFNI). Nata oltre 30 anni fa, conta oggi quasi 500 iscrittiche documentano ed esaltando la bellezza degli ambienti naturali nel loro più assoluto e incondizionato rispetto.“Insieme continueremo a sensibilizzare i cittadini sulle esigenze di tutela della natura e dell’ambiente ma  anche promuovendo una crescita culturale. Per questo lanceremo il primo concorso fotografico della nostra manifestazione con premiazione nella prossima edizione primaverile”, spiega il Presidente di Hortus Puglia Pierangelo Argentieri

Ospite dell’edizione 2021 sarà inveceAndrea Cattabriga, presidente dell’Associazione per la Biodiversità e la sua Conservazione.Ha promosso e organizzato a Bologna  la ‘Festa del Cactus’, quattordicesima edizione della più importante esposizione di piante succulente rare e da collezione d’Italia, il cui successo la pone tra le prime manifestazioni del suo genere dell’intera Europa.

Nel suo intervento ad HortusCattabrigaaffronterà il problema del commercio illecito di piante rare raccolte in habitat. Quest’anno è stato uno dei protagonisti dell’operazione Atacama che ha permesso di restituire al Cile oltre 1000 fra i cactus più rari del mondo, trafugati illegalmente da un trafficante italiano per un valore di un milione di euro.

Per tutte due le giornate, infine, sono previsti  laboratori e  conferenze tematiche per approfondire temi  specifici o di strettissima attualità come la  Xylella. L’ingresso sarà gratuito rispettando le normative vigenti in materia di prevenzione antiCovid 19. Orario di apertura: dalle 9,30 al tramonto.

 

PROGRAMMA COMPLETO

Sabato  16 ottobre

Ore 10:00 / Inaugurazione. Tema ‘Il paesaggio pugliese nei prossimi anni, fra sostenibilità e cambiamenti climatici’. Intervengono Pierangelo Argentieri, presidente di Hortus Puglia; Guglielmo Cavallo, Sindaco di Ostuni; Fabrizio Cillo, coordinatore di AFNI  (Associazione fotografi naturalisti italiani) Puglia – l’Istituto Tecnico Superiore “Pantanelli-Monnet”di Ostuni;

Ore 11:30 / Workshop esperienziale “I Poteri curativi dei colori e della natura”con Martina Bellomi;

     Ore 12:00 / “Lamia Santolina: Essere Ecosistema” – Interviene Cosimo Terlizzi

Ore 12:30 / “Kokedama: la magia dei giardini sospesi. Come realizzarlo” – Interviene Fabrizio Spirito;

Ore 16:00 / Andrea Cattabriga(promotore e organizzatore de ‘La Festa del cactus’ a Bologna), presidente dell’Associazione per la Biodiversità e la sua conservazione affronta i problemi legati al commercio illecito di piante rare raccolte in habitat;

Ore 16:30 / “Il Giardino della Cutura, pietra preziosa del Salento Meridionale”. Conversazione con Fabio Ippolito e Benedetta Cezzi – a cura di Ville e Giardini di Puglia;

Ore 17:00 / Presentazione del libro “Piantando, piantando, fioriscono le storie”- conversazione con l’autrice Angelica Corrado Salati;

 

Domenica 17 ottobre

Ore 10:00 /  “Natura e non violenza” Interviene Tiziana Volta. L’Associazione ‘I ponti di Lorenzo’ presenta il libro dedicato a Lorenzo Caiolo. Interviene l’arch. Enzo Longo;

Ore 10:30 / PresentazioneAIPC (Associazione italiana piante carnivore) sezione Basilicata. Cenni di coltivazione a cura di Luciano Ungaro;

Ore 11:00 / Tavola rotonda: “Ipotesi e strategie per piano di riforestazione del Salento”, modera Gianfranco Ciola (Gal Alto Salento). Intervengono Cristian Casili (Consigliere regionale), Fabio Ippolito (Orto Botanico Università del Salento), Francesco Minonne( responsabile scientifico Parco Otranto- Leuca);

Ore 12:00 / Workshop “Tingere i tessuti con le piante” con Martina Bellomi;

Ore 15:30 / Laboratorio: come impiantare bulbi e tuberi e come moltiplicarli- interviene Cosimo Guido del Vivaio C & G, Bulbi, Cacti e Bonsai;

Ore 16:00 / “Il Giardino da mangiare, l’orto da guardare”, a cura del Seed Saver Angelo Giordano, il custode dei semi antichi;

Ore 16:30 / “Fertilità del Suolo e Biodiversità”-intervengono Roberto Polo (Associazione Salento sostenibile Giusto Giovannetti e Fabio Miggiano di Nutrix Evolution).


Gen.le Lettore.

Dall'inizio della emergenza Sanitaria derivata dalla epidemia Covid-19 i giornalisti di brindisilibera.it lavorano senza sosta per dare una informazione precisa e affidabile, ma in questo momento siamo in difficoltà anche noi. Brindisilibera.it è una testata stampa online appartenente alla Associazione Culturale Flashback e si è sempre sostenuta con i grossi sacrifici personali da Giornalisti Freeland, non percedendo provvidenze, contributi, agevolazioni qualsiasi pubbliche o sponsorizzazioni lasciando libera la informazione da qualsiasi influenza commerciale.Ma in questo periodo di emergenza con la situazione che si è venuta a creare le condizioni economiche della associazione non permettono più ancora per lungo tempo di proseguire nella attività. Se sei soddisfatto della nostra conduzione della testata stampa ti chiediamo un aiuto volontario per sostenere le minime spese a cui comunque dobbiamo dar fronte attraverso un gesto simbolico con una donazione..

Ti ringraziamo per l'attenzione.