BRINDISI IN VOGA (I edizione) Vuiandu rrenta arrenta alla banchina

17 ottobre 2021 Ore 10 Marina di Brindisi

Evento organizzato grazie alla collaborazione di
SNIM e Marina di Brindisi

Con la partecipazione di:
Cantiere Navale Danese, Circolo della vela Brindisi,
40 Nodi, Marina di Brindisi Club, Brindisi Rowing Club, Drop Surf, GV3 – A gonfie vele verso la vita, Ncilonauti – Gruppo sub Brindisi, Centro velico Torre Guaceto, ColMare, 

Scuola cinofila italiana soccorso acquatico, PoseidHome, 

Lega Navale Vela e canottaggio.

Asd Vogatori Remuri Brindisi e Circolo Remiero Brindisi propongono un evento inclusivo dedicato a tutte le associazioni sportive e non solo che praticano attività nel mare del capoluogo adriatico senza l’ausilio del motore. Brindisi in Voga “Vuiandu rrenta rrenta alla banchina” (I edizione) vuole essere una parata di imbarcazioni, lance a remi, schifarieddi, canoe, kajak, barche a vela, sup, surf, tavole di ogni genere e sub nelle acque del porto medio. 

Per la prima volta, la città di Brindisi potrà assistere a una manifestazione inedita, un momento di aggregazione per tutti gli appassionati che da anni si impegnano per mantenere saldo il legame con il principale elemento che contraddistingue la città stessa: il mare. 

Un quadro a dir poco suggestivo per un’istantanea unica che racchiude tutti gli sport acquatici; un sogno che prende spunto da un disegno a matita realizzato da Franco Romanelli, presidente dell’associazione Vogatori Remuri; una manifestazione che richiama la “Vogalonga”, regata di imbarcazioni a remi “non competitiva” che si tiene a Venezia nel mese di maggio dal 1974.

Questa iniziativa si inserisce all’interno dello Snim (Salone Nautico) del quale condivide le finalità di valorizzazione territoriale perseguite.

L’evento risponde ad un rinnovato e quanto mai auspicabile spirito ambientalistico e alla riscoperta delle tradizioni marinare brindisine; inoltre, dà concretezza alla comunanza di intenti delle associazioni mappate dallo stesso Circolo Remiero all’interno del progetto BrindisInMare realizzato grazie al laboratorio urbano Palazzo Guerrieri (“servizio finanziato dal Progetto Brindisi smart Lab- cofinanziato dal Por Puglia FESR 2014/2020”).

Tutte le imbarcazioni spinte da vento, remi e pagaie partiranno dal pontile antistante l’anfiteatro del Porto turistico Marina di Brindisi per dirigersi verso la diga. Da lì, si raggiungerà il Castello Alfonsino per poi fare ritorno alle basi di riferimento. 

Un vero e proprio spettacolo per la comunità locale e non solo, una suggestione importante da cui prendere spunto nei termini dello sviluppo turistico del territorio. 

Sarà un tuffo nel passato che sa di “ritorno al futuro” nella Brindisi che tutti desiderano.


Gen.le Lettore.

Dall'inizio della emergenza Sanitaria derivata dalla epidemia Covid-19 i giornalisti di brindisilibera.it lavorano senza sosta per dare una informazione precisa e affidabile, ma in questo momento siamo in difficoltà anche noi. Brindisilibera.it è una testata stampa online appartenente alla Associazione Culturale Flashback e si è sempre sostenuta con i grossi sacrifici personali da Giornalisti Freeland, non percedendo provvidenze, contributi, agevolazioni qualsiasi pubbliche o sponsorizzazioni lasciando libera la informazione da qualsiasi influenza commerciale.Ma in questo periodo di emergenza con la situazione che si è venuta a creare le condizioni economiche della associazione non permettono più ancora per lungo tempo di proseguire nella attività. Se sei soddisfatto della nostra conduzione della testata stampa ti chiediamo un aiuto volontario per sostenere le minime spese a cui comunque dobbiamo dar fronte attraverso un gesto simbolico con una donazione..

Ti ringraziamo per l'attenzione.