AGRICOLTURA, L’ABBATE (M5S): AVVIO COMMISSIONE ‘GRANO DURO’ PUNTO DI PARTENZA PER RILANCIO FILIERA

 “L’avvio formale della Commissione Sperimentale Nazionale (Csn) Grano Duro rappresenta un traguardo importante e atteso per il settore, frutto di anni di lavoro nonché di una lunga e non sempre facile concertazione. Faccio i miei complimenti a tutti i protagonisti di questo percorso iniziato nel 2015 grazie al MoVimento 5 Stelle e divenuto oggi realtà.
 
Si tratta di un punto di partenza, e non di arrivo, nella formazione di una filiera che deve superare contrasti e contrapposizioni per meglio strutturarsi e affrontare le sfide di un mercato globale dove le eccellenze italiane possono e devono essere protagoniste”. Lo dichiara il deputato Giuseppe L’Abbate, esponente M5S in commissione Agricoltura e primo firmatario dell’emendamento al Decreto 51/2015 che ha introdotto le Commissioni Uniche Nazionali in luogo delle Borse merci.
 
Ci auguriamo – prosegue – che il settore possa giovarsi presto di uno strumento come ‘Granaio Italia’ che già per vino e olio, nonché più recentemente per il lattiero-caseario, svolge un ruolo determinante nelle scelte strategiche per questi comparti, attraverso il monitoraggio dei quantitativi di prodotto e il suo spostamento, anche dall’estero. Auspichiamo, dunque, che il Ministero delle Politiche Agricole concluda a breve il lavoro sul decreto attuativo sulla novità introdotta grazie al collega lucano Luciano Cillis (M5S)”.
 
Con questi strumenti, che forniscono dati e dialogo in trasparenza, la filiera cerealicola italiana può iniziare il suo percorso di rilancio con solide basi. A maggior ragione, in un periodo turbolento come quello che stiamo vivendo, dopo la pandemia Covid da cui stiamo lentamente uscendo” conclude.


Gen.le Lettore.

Dall'inizio della emergenza Sanitaria derivata dalla epidemia Covid-19 i giornalisti di brindisilibera.it lavorano senza sosta per dare una informazione precisa e affidabile, ma in questo momento siamo in difficoltà anche noi. Brindisilibera.it è una testata stampa online appartenente alla Associazione Culturale Flashback e si è sempre sostenuta con i grossi sacrifici personali da Giornalisti Freeland, non percedendo provvidenze, contributi, agevolazioni qualsiasi pubbliche o sponsorizzazioni lasciando libera la informazione da qualsiasi influenza commerciale.Ma in questo periodo di emergenza con la situazione che si è venuta a creare le condizioni economiche della associazione non permettono più ancora per lungo tempo di proseguire nella attività. Se sei soddisfatto della nostra conduzione della testata stampa ti chiediamo un aiuto volontario per sostenere le minime spese a cui comunque dobbiamo dar fronte attraverso un gesto simbolico con una donazione..

Ti ringraziamo per l'attenzione.