CARENZA MEDICI, ON.GEMMATO (FDI):”RESPONSABILITÀ ANCHE DI EMILIANO, CONDANNO SUE OFFESE A MEDICI E A PERCORSI FORMATIVI”

“I medici sono pochi, quelli bravi ancora meno”, ha detto Michele Emiliano. Esprimo tutta la mia solidarietà ai medici pugliesi, scherniti dal presidente in un’intervista che non rende onore a lui stesso in primis, considerate le dichiarazioni rilasciate.

Chi studia Medicina sceglie consapevolmente un percorso lungo e stringente, delicato, pesante; le parole di Emiliano, quindi, non solo offendono un’intera categoria ma mettono in discussione l’intero percorso e sistema formativo. Fa specie che proprio lui, da presidente di regione, mortifichi un intero sistema fatto di docenti, studenti e futuri medici.

La politica dovrebbe, piuttosto, cercare e creare occasioni per aumentare il numero di professionisti superando l’imbuto formativo, tema a cui io personalmente ho contribuito presentando e facendo approvare  due emendamenti alla Camera dei Deputati.

Da presidente di Regione e da autorevole componente Pd, partito di governo, Emiliano non può fingere di non sapere tutto questo: se ci sono pochi medici è anche sua responsabilità.

Così il coordinatore regionale di Fratelli d’Italia Puglia e presidente nazionale Dipartimento Sanità FdI, on. Marcello Gemmato.


Gen.le Lettore.

Dall'inizio della emergenza Sanitaria derivata dalla epidemia Covid-19 i giornalisti di brindisilibera.it lavorano senza sosta per dare una informazione precisa e affidabile, ma in questo momento siamo in difficoltà anche noi. Brindisilibera.it è una testata stampa online appartenente alla Associazione Culturale Flashback e si è sempre sostenuta con i grossi sacrifici personali da Giornalisti Freeland, non percedendo provvidenze, contributi, agevolazioni qualsiasi pubbliche o sponsorizzazioni lasciando libera la informazione da qualsiasi influenza commerciale.Ma in questo periodo di emergenza con la situazione che si è venuta a creare le condizioni economiche della associazione non permettono più ancora per lungo tempo di proseguire nella attività. Se sei soddisfatto della nostra conduzione della testata stampa ti chiediamo un aiuto volontario per sostenere le minime spese a cui comunque dobbiamo dar fronte attraverso un gesto simbolico con una donazione..

Ti ringraziamo per l'attenzione.