San Pietro Ver.(Br).L’ON. GERO GRASSI DIALOGA CON GLI STUDENTI DELL’ITET “VALZANI”

L’Insegnamento di Aldo Moro tra verità e valori costituzionali

Si svolgerà venerdì 29 ottobre alle ore 10.00, presso l’Auditorium dell’Istituto scolastico VALZANI di San Pietro Vernotico, una delle tre sedi del Polo MESSAPIA, l’incontro con l’On. Gero Grassi, deputato nelle legislature XV-XVI-XVII, nonché componente della Commissione parlamentare d’Inchiesta sul Caso Moro..

L’iniziativa si inserisce nell’ambito del progetto “Moro Vive”, promosso dal Consiglio Regionale della Puglia, e sarà introdotto dal Sindaco di San Pietro Vernotico Avv. Pasquale RIZZO e dal Presidente dell’Ordine degli Avvocati di Brindisi Avv. Claudio CONSALES.  

All’ On. Gero Grassi, il compito di avvicinare gli studenti al pensiero, al ruolo ed alla figura del grande statista Aldo Moro, al fine di mantenerne viva la sua memoria. L’onorevole dialogherà con gli studenti delle classi 4^ e 5^ ripercorrendo i momenti salienti degli anni di piombo della vita politica italiana per offrire spunti di riflessione e chiavi di lettura degli avvenimenti recenti. 

Gli alunni si confronteranno con una figura che, nella storia, continua ad essere modello e testimonianza dei nostri valori Costituzionali: la persona, il lavoro, la dignità, la libertà, l’uguaglianza e la democrazia. 

L’ incontro, oltre a rafforzare il sentimento di appartenenza alla Nazione, favorirà la formazione negli studenti del pensiero critico, e soprattutto consoliderà i percorsi formativi verso la costruzione dell’identità di cittadinanza e partecipazione democratica, per essere sempre fautori di verità, nel solco dell’insegnamento di Aldo Moro.


Gen.le Lettore.

Dall'inizio della emergenza Sanitaria derivata dalla epidemia Covid-19 i giornalisti di brindisilibera.it lavorano senza sosta per dare una informazione precisa e affidabile, ma in questo momento siamo in difficoltà anche noi. Brindisilibera.it è una testata stampa online appartenente alla Associazione Culturale Flashback e si è sempre sostenuta con i grossi sacrifici personali da Giornalisti Freeland, non percedendo provvidenze, contributi, agevolazioni qualsiasi pubbliche o sponsorizzazioni lasciando libera la informazione da qualsiasi influenza commerciale.Ma in questo periodo di emergenza con la situazione che si è venuta a creare le condizioni economiche della associazione non permettono più ancora per lungo tempo di proseguire nella attività. Se sei soddisfatto della nostra conduzione della testata stampa ti chiediamo un aiuto volontario per sostenere le minime spese a cui comunque dobbiamo dar fronte attraverso un gesto simbolico con una donazione..

Ti ringraziamo per l'attenzione.