BRINDISI.“Difenditi – il cancro si può prevenire”

“Difenditi – il cancro si può prevenire” è il titolo della brochure informativa che sarà presentata ufficialmente il prossimo 30 novembre alle ore 11.00 presso l’Aula magna del Liceo “E. Palumbo” di Brindisi.

Sulla prevenzione del tumore al seno esistono molti miti da sfatare e spesso le informazioni ricevute da internet, da amiche e conoscenti possono essere insufficienti o addirittura fuorvianti. La Fondazione “Tonino Di Giulio”, da anni attiva sul territorio per ciò che riguarda le tematiche della salute con un occhio particolare rivolto alla prevenzione del cancro al seno, si è fatta promotrice di questo opuscolo per offrire un approccio semplice e pragmatico alla diagnostica senologica, nel tentativo di sensibilizzare le donne sull’importanza della prevenzione del tumore al seno. La guida alla prevenzione è stata realizzata con il contributo medico-scientifico dei professionisti dell’UOSD di Senologia Territoriale, col contributo economico della stessa Fondazione Di Giulio, dell’Associazione Pandora-Idea e di alcune aziende farmaceutiche. Una importante nota di merito, va rivolta alle studentesse della classe VB indirizzo “Scienze umane” dell’anno scolastico 2018/19 del Liceo “Palumbo” di Brindisi, per aver deciso di destinare il premio vinto al concorso “Brindisi Capitale”, alla causa, dimostrando come il tema della prevenzione sia materia di interesse anche nelle giovani generazioni. La brochure, dopo la presentazione alla stampa, sarà distribuita gratuitamente, attraverso numerosi canali per poter raggiungere la più ampia fascia di popolazione femminile.


Gen.le Lettore.

Dall'inizio della emergenza Sanitaria derivata dalla epidemia Covid-19 i giornalisti di brindisilibera.it lavorano senza sosta per dare una informazione precisa e affidabile, ma in questo momento siamo in difficoltà anche noi. Brindisilibera.it è una testata stampa online appartenente alla Associazione Culturale Flashback e si è sempre sostenuta con i grossi sacrifici personali da Giornalisti Freeland, non percedendo provvidenze, contributi, agevolazioni qualsiasi pubbliche o sponsorizzazioni lasciando libera la informazione da qualsiasi influenza commerciale.Ma in questo periodo di emergenza con la situazione che si è venuta a creare le condizioni economiche della associazione non permettono più ancora per lungo tempo di proseguire nella attività. Se sei soddisfatto della nostra conduzione della testata stampa ti chiediamo un aiuto volontario per sostenere le minime spese a cui comunque dobbiamo dar fronte attraverso un gesto simbolico con una donazione..

Ti ringraziamo per l'attenzione.