Brindisi e le Antiche Strade: Venerdì 26 novembre presentazione di “Pensieri d’un ventenne” di Davide De Giuseppe

Ecco a voi una nuova presentazione del mese di Novembre, con la nostra rassegna letteraria “Pagine Erranti”, attività del Centro Servizi Culturali Accademia degli Erranti nell’ambito del programma “Riusa Brindisi” e di “Città che legge”:

L’a.p.s. Brindisi e le Antiche Strade è lieta di invitarvi venerdì 26 Novembre alle ore 18:00 alla Presentazione del libro “PENSIERI D’UN VENTENNE” (Aletheia Editore,) di DAVIDE DE GIUSEPPE, presso la Sala Conferenze dell’Accademia degli Erranti in Via Giovanni Tarantini 35 (1°Piano Ex Convento delle Scuole Pie).
IL LIBRO: “Pensieri d’un ventenne” è uno specchio dell’animo giovanile: sono raccolti in versi i pensieri, le paure, le angosce, i timori, le convinzioni, i desideri e soprattutto le contraddizioni di un ragazzo di vent¿anni. È rappresentata una realtà, filtrata dagli occhi di chi la condanna, di chi se ne sente escluso, di chi non la comprende, di chi si sente diverso e, in qualche misura, il prescelto: da un ragazzo. Vengono proposti temi tipici di Kafka, Nietzsche, Dostoevskij e Baudelaire estirpati dal loro originario contesto e adattati all’attualità; concorrono arte, prosa, poesia, filosofia, musica e manga per creare un’unica opera.

L’AUTORE: Diciannove anni. Diplomato nel 2020 al liceo Classico Francesca Capece ed ora studente presso la facoltà di Lettere Classiche dell’Università del Salento.

Per accedere agli spazi occorrerà presentare il GREEN PASS e seguire la normativa covid-19, mascherina e rilevazione della temperatura all’ingresso.

Gradita la prenotazione al 3881130368 (Messaggio Whatsapp)
VI ASPETTIAMO
 


Gen.le Lettore.

Dall'inizio della emergenza Sanitaria derivata dalla epidemia Covid-19 i giornalisti di brindisilibera.it lavorano senza sosta per dare una informazione precisa e affidabile, ma in questo momento siamo in difficoltà anche noi. Brindisilibera.it è una testata stampa online appartenente alla Associazione Culturale Flashback e si è sempre sostenuta con i grossi sacrifici personali da Giornalisti Freeland, non percedendo provvidenze, contributi, agevolazioni qualsiasi pubbliche o sponsorizzazioni lasciando libera la informazione da qualsiasi influenza commerciale.Ma in questo periodo di emergenza con la situazione che si è venuta a creare le condizioni economiche della associazione non permettono più ancora per lungo tempo di proseguire nella attività. Se sei soddisfatto della nostra conduzione della testata stampa ti chiediamo un aiuto volontario per sostenere le minime spese a cui comunque dobbiamo dar fronte attraverso un gesto simbolico con una donazione..

Ti ringraziamo per l'attenzione.