Mesagne (Br).Giornata internazionale contro la violenza sulle donne, momenti di riflessione

L’iniziativa si svolgerà domani, giovedì 25 novembre, alle ore 11 presso l’auditorium del Liceo dell’Istituto di Istruzione secondaria superiore ‘Epifanio Ferdinando’ di Mesagne.
 
Si tratta dell’appuntamento promosso dal CAV – Centro antiviolenza ‘La Luna’, con il patrocinio della città di Mesagne e dell’Ambito Territoriale Sociale BR/4.
Partecipano: Antonio Matarrelli, sindaco di Mesagne; Antonio Calabrese, presidente del Consorzio Ats BR/4; Mario Palmisano Romano, dirigente scolastico; i rappresentanti della Commissione Pari Opportunità, Politiche di genere e Diritti civili di Mesagne.
Intervengono: Antonio De Donno, procuratore della Repubblica di Brindisi; Giuseppe Massaro, dirigente del Commissariato di Mesagne; Antonio Corvino, comandante della Compagnia dei Carabinieri di San Vito dei Normanni; Cosima Campana, responsabile dell’ufficio di Piano dell’ATS BR/4; Fabiana Gigliola, psicoterapeuta. Modera l’avv. Stefania Pasimeni. L’incontro è stato organizzato per celebrare la data istituita dall’Assemblea generale delle Nazioni Unite nel 1999 con l’obiettivo di ridurre e combattere un fenomeno che, attraverso la lettura di dati che ogni anno vedono crescere il numero delle vittime di femminicidio, mostra una strada da percorrere ancora lunga e faticosa, soprattutto sotto l’aspetto culturale.

 


Gen.le Lettore.

Dall'inizio della emergenza Sanitaria derivata dalla epidemia Covid-19 i giornalisti di brindisilibera.it lavorano senza sosta per dare una informazione precisa e affidabile, ma in questo momento siamo in difficoltà anche noi. Brindisilibera.it è una testata stampa online appartenente alla Associazione Culturale Flashback e si è sempre sostenuta con i grossi sacrifici personali da Giornalisti Freeland, non percedendo provvidenze, contributi, agevolazioni qualsiasi pubbliche o sponsorizzazioni lasciando libera la informazione da qualsiasi influenza commerciale.Ma in questo periodo di emergenza con la situazione che si è venuta a creare le condizioni economiche della associazione non permettono più ancora per lungo tempo di proseguire nella attività. Se sei soddisfatto della nostra conduzione della testata stampa ti chiediamo un aiuto volontario per sostenere le minime spese a cui comunque dobbiamo dar fronte attraverso un gesto simbolico con una donazione..

Ti ringraziamo per l'attenzione.