VOLONTARIATO A TORRE GUACETO

L’estate è passata ormai da un po’, siamo tornati alle nostre vite di città e siamo nel pieno del clima natalizio. A Torre Guaceto, però, le attività continuano: per gli attivisti del WWF, infatti, c’è poca differenza fra le stagioni: la nostra Oasi è lì insieme ai suoi abitanti, che hanno sempre bisogno di noi. 

Anche nel centro recupero tartarughe marine, le piccole e grandi ospiti sono soccorse anche quando non è estate. Pensate che solo nel Mediterraneo perdiamo un numero incredibilmente alto di tartarughe, circa 40,000, a causa delle attività umane: pesca e impatti con le barche, ma anche ingestione di plastiche e altri rifiuti. Per questo i centri tartarughe marine sono importantissimi: riusciamo a recuperare, curare e salvare un bel numero di questi straordinari animali.

Torre Guaceto e le sue tartarughe hanno bisogno anche di te! 

Se vuoi entrare a far parte della nostra squadra, avrai la possibilità di aiutare le tartarughe e partecipare alle altre attività di tutela dell’oasi. Abbiamo da poco avviato un nuovo progetto che ci vede ancora una volta partner del Consorzio di Gestione di Torre Guaceto e, grazie al sostegno dell’Otto per mille della Chiesa Valdese, che ha deciso di finanziare il progetto, ci siamo messi all’opera. Grazie a questo progetto, implementeremo il centro recupero tartarughe con un computer portatile e un proiettore, che ci permetteranno di far conoscere meglio ai visitatori l’importanza dei centri recupero e dare un’occhiata “un po’ più da vicino” al mondo di questi affascinanti rettili acquatici.

Con questo progetto doteremo il personale del consorzio di attrezzatura antincendio, per intervenire immediatamente nei principi di incendio che, soprattutto durante la calda stagione estiva, rappresentano un serio rischio per l’Oasi. 

Ma a Torre Guaceto non ci sono solo le tartarughe. La riserva, infatti, ha un litorale di circa 7 chilometri quasi completamente senza strutture umane, il che significa anche che tanti animali, autoctoni o migratori, la scelgono per svernare o nidificare. E’ il caso del fratino, uccello diventato raro proprio a causa della cementificazione delle coste, che a Torre Guaceto continua a tornare ogni anno e a deporre le uova. Con questo progetto acquisteremo anche 2 binocoli, che ci permetteranno di monitorare il fratino, ma anche altri uccelli, senza disturbarli troppo.  

Ora aspettiamo te! Abbiamo bisogno di volontari! Il tuo aiuto, dopo una breve formazione, sarà fondamentale! 

Per partecipare alle attività di volontariato bisogna diventare soci e a chi si iscrive ora verrà consegnata la tessera di socio, che permette di visitare gratuitamente le oltre 100 oasi che abbiamo in Italia, la rivista dei soci “Panda Magazine” e un panettone biologico da 750 grammi targato WWF, contenuto in una bellissima scatola di latta.

Informazioni e iscrizioni a brindisi@wwf.it o con whatsapp a +393703227665.


Gen.le Lettore.

Dall'inizio della emergenza Sanitaria derivata dalla epidemia Covid-19 i giornalisti di brindisilibera.it lavorano senza sosta per dare una informazione precisa e affidabile, ma in questo momento siamo in difficoltà anche noi. Brindisilibera.it è una testata stampa online appartenente alla Associazione Culturale Flashback e si è sempre sostenuta con i grossi sacrifici personali da Giornalisti Freeland, non percedendo provvidenze, contributi, agevolazioni qualsiasi pubbliche o sponsorizzazioni lasciando libera la informazione da qualsiasi influenza commerciale.Ma in questo periodo di emergenza con la situazione che si è venuta a creare le condizioni economiche della associazione non permettono più ancora per lungo tempo di proseguire nella attività. Se sei soddisfatto della nostra conduzione della testata stampa ti chiediamo un aiuto volontario per sostenere le minime spese a cui comunque dobbiamo dar fronte attraverso un gesto simbolico con una donazione..

Ti ringraziamo per l'attenzione.