BRINDISI.26 DICEMBRE AL VERDI: APRE LA FAVOLA DI BIANCANEVE, POI IL CONCERTO DI AMERIGO VERARDI

Prima il teatro per famiglie con una favola senza tempo, poi un concerto. Domenica 26 dicembre doppio appuntamento al Nuovo Teatro Verdi di Brindisi, nel giorno di Santo Stefano due proposte diverse nel genere ma accomunate dalla magia della scena.

Si comincia alle 17 con la vera storia di Biancaneve, una delle favole più conosciute dai bambini ma in grado di coinvolgere anche i grandi, poi alle 21.30 il concerto di Amerigo Verardi & Banana Speed, cantautore, musicista e produttore che da più di trent’anni coltiva il suo talento e la sua versatilità, da solista come in progetti corali.

I biglietti sono disponibili online sul circuito Vivaticket, mentre la biglietteria sarà operativa con lo sportello al pubblico nella giornata di domenicadalle 15 alle 21.30. T. 0831 562554.  

«Biancaneve, la vera storia» è la fiaba dedicata ai più piccoli e alle famiglie in un giorno di festa, alla voglia di sognare con i colori e la magia del Natale. Biancaneve è da sempre la bellezza che si scontra con la gelosia, è il cammino di una bambina inconsapevole tra paure, sogni e vanità, è la sua scoperta dei più profondi valori della vita nascosti tra gli alti e i bassi che la circondano. Le montagne innevate e le miniere profonde di Germania ci allontanano dall’immaginario americano della Disney: nello spettacolo, l’ultimo dei sette nani diventa testimone dell’arrivo di una bambina coraggiosa, che preferisce la protezione del bosco sconosciuto allo sguardo, conosciuto ma cupo, di sua madre. Una madre che diventa matrigna, perché bruciata dall’invidia per la bellezza di una figlia che la vita chiama naturalmente a fiorire. Tutti i bambini conoscono già questa fiaba, lo spettacolo li porta per mano “dietro le quinte” della storia, dove prendono forma e vita i personaggi, i loro sentimenti e le loro azioni, talvolta buoni e talvolta cattivi, quasi mai sempre buoni o sempre cattivi. «Biancaneve, la vera storia» dura 55 minuti ed è consigliato ai bambini da 5 anni. Prezzo del biglietto: 5 euro (posto unico in platea). Sipario ore 17.

Riposta la fiaba, alle 21.30 arrivano i Banana Speed, il quartetto fondato e guidato da Amerigo Verardi che sale per la prima volta sul palcoscenico del Teatro della sua città dopo aver vinto, lo scorso mese di ottobre, il Premio MEI-PIMI quale migliore artista indipendente dell’anno. I Banana Speed propongono dal vivo una scelta di brani fra i più recenti (dall’ultimo acclamato album «Un sogno di Maila») e i meno recenti tratti dal vasto repertorio di Amerigo Verardi, rivisitato nella formula di un indie-rock elettrico e viscerale, accompagnato dai testi graffianti e allo stesso tempo surreali che segnano da sempre la vena compositiva dell’artista brindisino. Il percorso artistico di Verardi è da sempre improntato alla sperimentazione e alla innovazione: passano dal suo curriculum la leadership di Allison Run e Lula, il progetto Lotus, gli impegni come produttore di studio e una brillantissima carriera da solista in bilico tra canzoni psichedeliche e deviazioni sperimentali, coronata nel 2016 con il monumentale «Hippie Dixit». Nel 2020 l’antologia «Walking in the Bridge» ha raccolto in tre dischi l’intera produzione degli Allison Run e altro materiale inedito della band, mentre «Un sogno di Maila», il quinto album a suo nome pubblicato lo scorso febbraio, gli è valso il prestigioso PIMI 2021. Giusto riconoscimento non solo al lavoro dell’ultimo anno, ma anche alla sua lunga e luminosa storia rock. Il concerto dura 90 minuti. Prezzo del biglietto: 1 euro (posto unico in platea). Inizio ore 21.30.


Gen.le Lettore.

Dall'inizio della emergenza Sanitaria derivata dalla epidemia Covid-19 i giornalisti di brindisilibera.it lavorano senza sosta per dare una informazione precisa e affidabile, ma in questo momento siamo in difficoltà anche noi. Brindisilibera.it è una testata stampa online appartenente alla Associazione Culturale Flashback e si è sempre sostenuta con i grossi sacrifici personali da Giornalisti Freeland, non percedendo provvidenze, contributi, agevolazioni qualsiasi pubbliche o sponsorizzazioni lasciando libera la informazione da qualsiasi influenza commerciale.Ma in questo periodo di emergenza con la situazione che si è venuta a creare le condizioni economiche della associazione non permettono più ancora per lungo tempo di proseguire nella attività. Se sei soddisfatto della nostra conduzione della testata stampa ti chiediamo un aiuto volontario per sostenere le minime spese a cui comunque dobbiamo dar fronte attraverso un gesto simbolico con una donazione..

Ti ringraziamo per l'attenzione.