Il Canottaggio del G.S. dei Vigili del Fuoco di Brindisi nei primi posti al raduno per selezionare le rappresentative regionali.

Lo scorso week-end, Sabato 8 e Domenica 9 Gennaio 2022, si è svolto il raduno regionale pugliese di canottaggio, sulle acque del Lago di Senise.

Il raduno puntava a valutare le condizioni di tecnica, forza e resistenza degli atleti mediante delle prove in barca, effettuate su singoli, due di coppia e quattro di coppia, calcolando infine, in base ai tempi ottenuti sulle diverse distanze, il dispendio energetico dell’atleta. L’obiettivo del raduno era quindi quello di valutare lo stato di allenamento degli atleti delle società del comitato regionale sotto ogni aspetto, in modo da poter presentare i migliori equipaggi possibili nella regata internazionale di fondo “D’Inverno sul Po”, in programma il prossimo mese a Torino. Nel particolare, il G.S. VVF Carrino di Brindisi, presieduto dal Comandante Provinciale, P.D. Arch. Giulio Capuano, ed allenato dal D.T. Antonio Coppola ha dato forte prova e dimostrazione del lavoro svolto fino ad ora, grazie alla presenza di tre dei suoi atleti.
Nicola Centonze, categoria Junior maschile, ancora al primo anno, è il migliore Junior in tutta la Puglia, vincendo tutte le prove in barca ed ottenendo il miglior dispendio energetico nelle prove. Nel particolare, ha vinto nettamente le diverse prove in barca con diverse configurazioni e con atleti diversi sui due di coppia, ottenendo un’altra ottima prestazione nella prova sul quattro di coppia, a bordo del quale era il capovoga, ovvero l’atleta posto più a poppa e che gestisce il ritmo dell’intera imbarcazione.
Dà prova del suo valore anche Francesco Tanzarella, che nella categoria Allievi e Cadetti maschile termina al primo posto tutte le prove in barca, sia nel singolo 7.20, sia nel singolo olimpico distaccando con un netto vantaggio, circa cento metri, i diretti inseguitori in entrambe le prove. Anche lui ottiene il miglior dispendio energetico nella sua categoria, classificandosi quindi al primo posto, sempre nella sua categoria. Essendo il più forte, anche lui ha preso parte alla prova riservata ai quattro di coppia, portando alla vittoria il quattro di coppia sul quale era capovoga.
Al raduno era presente anche Davide Palazzo, che dal 1° Gennaio è transitato dalle categorie non agonistiche a quelle agonistiche, in particolare nella categoria ragazzi, dovendosi confrontare quindi con avversari più grandi di lui. Nonostante ciò, Palazzo non si è scoraggiato ed ha messo tutto il suo impegno, non arrivando nei primi posti ma ottenendo comunque un risultato di rilievo.
A seguito delle prove, i tecnici regionali si sono riuniti per definire le possibili formazioni da portare alla regata di Torino e, quindi, decidere chi è titolare degli equipaggi e chi riserva: nel particolare, Nicola Centonze e Francesco Tanzarella, sono titolari degli equipaggi delle loro categorie, rispettivamente Junior e Allievi/Cadetti maschile, mentre Davide Palazzo è la riserva dell’equipaggio categoria Ragazzi Maschile.
Esprime una forte soddisfazione l’allenatore del gruppo, Antonio Coppola, che si definisce fiero dei risultati ottenuti dagli atleti che allena, in considerazione del fatto che sono ancora a metà della preparazione atletica che si svolge nel periodo invernale, in preparazione agli appuntamenti remieri estivi, quali regate regionali, meeting nazionali e campionati italiani.


Gen.le Lettore.

Dall'inizio della emergenza Sanitaria derivata dalla epidemia Covid-19 i giornalisti di brindisilibera.it lavorano senza sosta per dare una informazione precisa e affidabile, ma in questo momento siamo in difficoltà anche noi. Brindisilibera.it è una testata stampa online appartenente alla Associazione Culturale Flashback e si è sempre sostenuta con i grossi sacrifici personali da Giornalisti Freeland, non percedendo provvidenze, contributi, agevolazioni qualsiasi pubbliche o sponsorizzazioni lasciando libera la informazione da qualsiasi influenza commerciale.Ma in questo periodo di emergenza con la situazione che si è venuta a creare le condizioni economiche della associazione non permettono più ancora per lungo tempo di proseguire nella attività. Se sei soddisfatto della nostra conduzione della testata stampa ti chiediamo un aiuto volontario per sostenere le minime spese a cui comunque dobbiamo dar fronte attraverso un gesto simbolico con una donazione..

Ti ringraziamo per l'attenzione.