Puglia.Commissione per il contrasto alla criminalità organizzata. M5S: “Chiederemo l’audizione del NIRS e dei responsabili anticorruzione delle Asl”

“Oggi abbiamo avuto un quadro importante sul piano regionale Anticorruzione e ringraziamo il responsabile regionale Roberto Venneri per i chiarimenti forniti in Commissione e per la relazione consegnata sul fenomeno corruttivo in Puglia.

Come abbiamo già annunciato per approfondire i diversi aspetti emersi chiederemo l’audizione del NIRS, il Nucleo Ispettivo Regionale Sanitario, che esercita le attività ispettive in ambito sanitario. Parallelamente chiederemo di ascoltare i responsabili anticorruzione delle Asl pugliesi, in modo da avere  risposte sulla piena applicazione della normativa in materia di rotazione dei dirigenti. Fare il punto della situazione è importante per conoscere eventuali criticità e poter porre rimedio, fermo restando il grande lavoro che le Asl e Regione fanno, come emerso in audizione”. Lo dichiarano la capogruppo del M5S Grazia Di Bari e il consigliere Marco Galante a margine della seduta della commissione di studio e inchiesta sul fenomeno della criminalità organizzata in Puglia in cui è stato audito il responsabile dell’anticorruzione della Regione Puglia Roberto Venneri.

“La piena applicazione della normativa sulla rotazione dei dirigenti nella Asl- continuano i pentastellati – è una questione di cui ci occupiamo da tempo, per questo vogliamo che la questione venga affrontata anche in questa commissione. Riteniamo quello di oggi l’inizio di un percorso su una tematica di vitale importanza come quella della normativa anticorruzione. Nella scorsa legislatura la Commissione aveva stabilito di avviare uno studio approfondito per valutare l’impatto economico e sociale della criminalità e della corruzione in settori chiave per la Puglia come la Sanità, l’Ambiente o l’Agricoltura. È importante continuare sulla via che era già stata tracciata, in modo da produrre risultati importanti”. 

 
 


Gen.le Lettore.

Dall'inizio della emergenza Sanitaria derivata dalla epidemia Covid-19 i giornalisti di brindisilibera.it lavorano senza sosta per dare una informazione precisa e affidabile, ma in questo momento siamo in difficoltà anche noi. Brindisilibera.it è una testata stampa online appartenente alla Associazione Culturale Flashback e si è sempre sostenuta con i grossi sacrifici personali da Giornalisti Freeland, non percedendo provvidenze, contributi, agevolazioni qualsiasi pubbliche o sponsorizzazioni lasciando libera la informazione da qualsiasi influenza commerciale.Ma in questo periodo di emergenza con la situazione che si è venuta a creare le condizioni economiche della associazione non permettono più ancora per lungo tempo di proseguire nella attività. Se sei soddisfatto della nostra conduzione della testata stampa ti chiediamo un aiuto volontario per sostenere le minime spese a cui comunque dobbiamo dar fronte attraverso un gesto simbolico con una donazione..

Ti ringraziamo per l'attenzione.