BRINDISI.I Start Up CORSO DI FORMAZIONE GRATUITO PER L’AVVIO DIYes IMPRESA.

Il corso è promosso dalla Confartigianato di Brindisi, si realizza con la collaborazione dello Studio Nannavecchia, Soggetto Attuatore per conto dell’Ente Nazionale Microcredito, ed ha l’obiettivo di spronare e convincere donne, giovani NEET, disoccupati di lunga durata ad investire sulle proprie idee e sulle proprie competenze e conoscenze.

Noi di Confartigianato abbiamo assunto il compito di far emergere le buone idee imprenditoriali che tanti cittadini hanno per la testa, informarli ed indirizzarli nel fare i primi passi per diventare piccoli imprenditori.

Per poter avviare bene la propria impresa è fondamentale partecipare ad un corso, Yes I Start Up è un percorso gratuito di formazione all’autoimpiego che fornisce le competenze necessarie a trasformare un’idea imprenditoriale in realtà, è, di fatto, un corso di 80 ore sull’imprenditorialità che mira a trasmettere le competenze necessarie per costruire la propria startup, dalla creazione del business plan alla preparazione della documentazione richiesta per avviare l’attività. 

A tenere il corso on-line sarà il Docente Stefano Nannavecchia, consulente con pluriennale esperienza in attività di supporto e affiancamento nella preparazione di un business plan e con all’attivo molti corsi completati nell’ambito del progetto Yes I Start Up.

Concluso il percorso formativo e creato il business plan, i partecipanti potranno scegliere di realizzare la propria start up e, con la guida degli esperti di Confartigianato, potranno accedere al credito agevolato del Fondo SELFIEmployment o altre opportunità anche a fondo perduto.

Il progetto Yes I Start Up è promosso da Anpal, cofinanziato dai fondi europei (Fondo sociale europeo), coordinato dall’Ente nazionale per il microcredito e realizzato da partner pubblici e privati.

In questi ultimi 2 anni in tanti hanno perso il lavoro, tante donne hanno deciso di scommettere su se stesse, tanti giovani hanno lasciato studi e valutato il passo di aprire una piccola impresa, in molti hanno avuto paura ed hanno atteso, oggi potrebbero fare quel passo.

I tanti aspiranti piccoli imprenditori che vengono a trovarci per chiedere consigli hanno validissime idee, chi intende aprire attività di vendita e noleggio di veicoli elettrici (e-bike, scooter, monopattini) e di gestione di punti di ricarica elettrica, chi vuole aprire una impresa alimentare domestica piuttosto che da chef a domicilio (cuoco a casa), chi vuole aprire stabilimenti balneari e campeggi, chi rivendite di vini sfusi o birrifici artigianali, chi agriturismo, chi vuole riconvertire capannoni industriali abbandonati in impianti sportivi, c’è chi vuole gestire strutture per l’infanzia e per gli anziani, c’è un pullulare di idee nella nostra provincia che abbiamo il dovere di attenzionare, aiutare a trasformarle in progetti reali e in vera e propria occupazione, noi di Confartigianato siamo un buon punto di riferimento.

Per informazioni sul corso si può contattare il direttore di Confartigianato Brindisi al 328.8519445 o chiedere il modulo di partecipazione inviando mail a teodoropiscopiello@gmail.com.

 

 Il Direttore di Confartigianato Brindisi     

   Teodoro Piscopiello 


Gen.le Lettore.

Dall'inizio della emergenza Sanitaria derivata dalla epidemia Covid-19 i giornalisti di brindisilibera.it lavorano senza sosta per dare una informazione precisa e affidabile, ma in questo momento siamo in difficoltà anche noi. Brindisilibera.it è una testata stampa online appartenente alla Associazione Culturale Flashback e si è sempre sostenuta con i grossi sacrifici personali da Giornalisti Freeland, non percedendo provvidenze, contributi, agevolazioni qualsiasi pubbliche o sponsorizzazioni lasciando libera la informazione da qualsiasi influenza commerciale.Ma in questo periodo di emergenza con la situazione che si è venuta a creare le condizioni economiche della associazione non permettono più ancora per lungo tempo di proseguire nella attività. Se sei soddisfatto della nostra conduzione della testata stampa ti chiediamo un aiuto volontario per sostenere le minime spese a cui comunque dobbiamo dar fronte attraverso un gesto simbolico con una donazione..

Ti ringraziamo per l'attenzione.