APULIA FILM COMMISSION, ZULLO (FDI): STA FRANANDO L’INTERO SISTEMA EMILIANO, LA FONDAZIONE DILANIATA TRA LITI, DENUNCE E DIMISSIONI. IL PRESIDENTE FACCIA CHIAREZZA

“Frana un’altra importante fondazione regionale, l’Apulia Film Commission, questa volta sotto i colpi di litigi interni, denunce e dimissioni. Il gruppo di Fratelli d’Italia è ancora in attesa che il presidente Emiliano venga in aula a riferire su quanto sta succedendo fra vertici CHE LUI HA NOMINATO.

“E oggi sono ancora le notizie di stampa a consegnarci un clima impossibile all’interno del Consiglio di Amministrazione che ha spinto la vicepresidente Marta Proietti, e il consigliere Luca Bandirali, a rassegnare le proprie dimissioni per evitare di votare – almeno cos? ci sembra di aver capito – la proposta di licenziamento del direttore generale Antonio Parente richiesta dalla Simonetta Dellomonaco con la quale c’era stato un violento litigio.

“Anche all’epoca furono sempre le indiscrezioni di stampa a dare la notizia, per questo il primo dicembre chiedemmo al presidente Emiliano di venire in Consiglio regionale a riferire, anche perché il tutto avveniva in contemporanea alle dimissioni dell’assessore alla Cultura, Bray. I due eventi potrebbero non avere nulla a che fare, oppure no. Sta di fatto che la lite fra la presidente Dellomonaco e il direttore Parente non è un bisticcio fra parenti o amici, peraltro finito con un’aggressione e una denuncia alla Procura di Bari. E’ un diverbio fra i vertici che non pu? rimanere interno alla Fondazione, anche perché come opposizione vorremmo conoscere i motivi dei dissapori e se questi incidono sulle scelte anche d’investimento che vengono prese. La Fondazione gestisce importanti risorse pubbliche, vale a dire soldi dei pugliesi.

“Ma non frana solo un’Agenzia, frana un sistema in piena implosione cos? come faranno prima o poi i sistemi tirannici e siamo certi che anche la tirannia di Emiliano ha vita breve. Fratelli d’Italia, anche questa volta, per l’ennesima volta, chiede chiarezza e trasparenza. Emiliano sfugge al confronto in Consiglio con noi suoi oppositori? Noi non molliamo.”


Gen.le Lettore.

Dall'inizio della emergenza Sanitaria derivata dalla epidemia Covid-19 i giornalisti di brindisilibera.it lavorano senza sosta per dare una informazione precisa e affidabile, ma in questo momento siamo in difficoltà anche noi. Brindisilibera.it è una testata stampa online appartenente alla Associazione Culturale Flashback e si è sempre sostenuta con i grossi sacrifici personali da Giornalisti Freeland, non percedendo provvidenze, contributi, agevolazioni qualsiasi pubbliche o sponsorizzazioni lasciando libera la informazione da qualsiasi influenza commerciale.Ma in questo periodo di emergenza con la situazione che si è venuta a creare le condizioni economiche della associazione non permettono più ancora per lungo tempo di proseguire nella attività. Se sei soddisfatto della nostra conduzione della testata stampa ti chiediamo un aiuto volontario per sostenere le minime spese a cui comunque dobbiamo dar fronte attraverso un gesto simbolico con una donazione..

Ti ringraziamo per l'attenzione.